Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

 

Livorno: il funzionario Bettino Catania insieme alla sua labrador Maya impegnato in molti interventi in tutta Italia. L’ultimo all’isola d’Elba per la palazzina crollata

 

LIVORNO. L’ultima missione, prima di andare in pensione, è stata all’isola d’Elba. Era la notte fra il 22 e il 23 luglio scorsi quando a Portoferraio, in via De Nicola, crollò una palazzina e morirono due persone. Lì, insieme agli altri vigili del fuoco e a tutti soccorritori, c’erano anche l’ispettore antincendio Bettino Catania e la sua cagnolina Maya. Di prima mattina sono saliti sulla nave, cercando di salvare le eventuali persone che potevano essere rimaste imprigionate sotto le macerie.

catania.jfiffdetail 558h720w1280pfhw65edace

Il 18 dicembre verranno insigniti del premio “Giornalisti toscani” 2019, a Firenze, in occasione della cena di Natale. «L’ispettore Catania e Maya – si legge nelle motivazioni – hanno fatto parte delle unità cinofile del corpo nazionale dei vigili del fuoco da gennaio 2012 e della componente Usar (Urban search and rescue) dei pompieri che nasce per migliorare le attività di soccorso in macerie, derivanti da eventi sismici, esplosioni, crolli o dissesti statici e idrogeologici».

 

Nel novembre del 2016 Bettino e Maya sono stati immediatamente attivati per la ricerca e il soccorso dopo un’esplosione di una palazzina a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, mentre ad aprile dello stesso anno a seguito di un crollo in una cava di marmo a Carrara. Il 24 agosto 2016 sono stati chiamati a operare per l’evento sismico del centro Italia ad Amatrice con i vigili del fuoco toscani. Non solo, anche a ottobre a Norcia e, nel gennaio del 2017, a Rigopiano.

Bettino Catania e la sua Maya – un bellissimo labrador di otto anni color miele – sono intervenuti anche dopo l’alluvione di Livorno e per una ragazzina di 12 anni scomparsa nei boschi di Serle, in provincia di Brescia, chiamati dalla centrale nazionale di Roma. Nel curriculum anche l’intervento a Genova, dopo il tragico crollo del Ponte Morandi. Ma non solo: sono decine gli interventi in diverse zone d’Italia, dopo terremoti e calamità naturali.

Fonte: Il Tirreno

 

NDR

Benedetto Catania è anche Responsabile Attività 3 - Cinofili prosso la Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

 

 

 

 

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.