Nel 2003 il Comitato Provinciale di Pisa decise di acquisire l'attuale stabilimento balneare; vennero effettuati moltissimi lavori di ritrutturazione dando allo stabilimento balneare un nuovo aspetto e vennero effettuati numerosi acquisti di materiale.

Attualmente lo stabilimento balneare gode di una cucina industriale perfettamente funzionante e organizzata che permette ai soci che frequentano la struttura di usufruire del servizio mensa, un grande salone che viene utilizzato come punto di ristoro ma anche attrezzato con un reparto relax (ping-pong e biliardo) un maxischermo dal quale è possibile vedere eventi sportivi e un sistema audio-videoproiezione che permette di utilizzare la struttura anche nel periodo invernale per corsi, piccoli convegni, riunioni e conferenze.
Sicuramente non passa inosservata la terrazza nella quale ci si può soffermare a fare due chiacchere o a mangiare, terrazza che si affaccia sulla spiaggia attrezzata con sdraio e ombrelloni sempre ben tenuti e ben collegati al servizio docce e a uno spazio sottostante la terrazza attrezzato con tavolini e con cabine, anche queste ben tenute.
Infine la struttura ha anche un bar interno, un'area videogiochi dedicata ai più piccoli e d'estate il servizio animazione che si svolge nei fine settimana e durante le serate.
La Croce Rossa ben consapevle dei principi che la contraddistingue e dei suoi compiti istituzionali ha attrezzato completamente la struttura balneare per permettere l'accesso anche ai disabili con bagni appositamente dedicati, con percorsi facilitati, ombrelloni dedicati e sedie specifiche per muoversi lungo la spiaggia.
Fra i molti servizi che vengono svolti allo stabilimento balneare oltre al servizio di emergenza territoriale 118 che garantisce ulteriore sicurezza per i soci che usufruiscono della struttura è stata istituita anche un'infermeria, ci sono accordi con enti e strutture per far sì che anche molti anziani possano usufruire dello stabilimento balneare anche grazie all'accompagnamento che spesso vengono fatti con i nostri pullman, infine il servizio di salvataggio dei bagnanti è spesso coadiuvato dal gruppo OPSA che può vantare l'utilizzo di due moto d'acqua e di un gommone proprio per una maggiore rapidità nel salvataggio in acqua.
In questi pochi anni la struttura balneare CRI è diventata un punto di riferimento per la popolazione e per molti enti e forze dell'ordine.
Bisogna anche sottolineare che nelle vicinanze dello stabilimento balneare il Comitato Provinciale usufruisce di una base nautica e di una foresteria con annesso magazzino provinciale di Protezione Civile

Nel 2005 il Comitato volle anche scommettere sul progetto mare e volontariato, ovvero invitare volontari di tutte le componenti e di tutta Italia a svolgere le loro vacanze estive presso la struttura balneare contribuendo a garantire quei servizi che il Comitato giornalmente svolge.
In oramai tre anni che si svolge questo progetto c'è stata un'incredibile crescita di richieste, infatti nell' esatate 2005, parteciparono una ventina di volontari provenienti da poche regioni, l'estate 2006 il numero è aumentato fino ad arrivare a circa 40 volontari, fino ad arrivare all'estate 2008 in cui il numero delle richieste è stato talmente elevato da dover esser costretti a rifiutarne alcune; infatti si sono susseguiti in tutta l'estate oltre 130 volontari di tutte le componenti e provenienti da tutta Italia. Addirittura molti una volta conosciuto l'ambiente facevano la richiesta di potersi trattenere maggiormente o sono tornati successivamente.
Abbiamo avuto volontari che sono rimasti più settimane, volontari divenuti ormai amici che anche se non hanno potuto partecipare al servizio sono venuti a trovarci o hanno deciso di passare le loro vacanze presso lo stabilimento balneare e volontari che durante le vacanze natalizie sono tornati per svolgere servizio da noi approfittandone delle vacanze.

Pare doveroso concludere sottolineando che in questi pochi anni nei quali il progetto mare e volontariato si è svolto sono nate numerose amicizie fra i volontari della provincia di Pisa e i volontari di tutta Italia che hanno partecipato al progetto, ma anche numerosi amicizie fra i volontari stessi di molte regioni che si sono incontrati a Pisa. Infine va fatto presente che l'esperienza di mare e volontariato è un'occasione per scambiarci opinioni sulla Croce Rossa e metodi di lavorare, diventando così anche un momento di formazione per noi e per chi partecipa.