Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa
La Croce Rossa
La sua storia cronologica nella provincia di Pisa

Di Vasco Galardi

Storia della CRI in Toscana 

 

1886 Vengono costituite le prime unità C.R.I. nella Provincia Toscana: i Sotto Comitati Comunali di: Campiglia Marittima (Pres. Aw. Pietro Mari) e di Castagneto Carducci (Nob. Antonio Moratti Espinassi).
   
1887 Viene costituito il Sotto Comitato Locale di Volterra (Pres. Avv. Enea Falconcini).
   
25 agosto 1888 Viene costituito il Sotto Comitato di Sezione C.R.I. in Pisa. Il Consiglio è composto da:
Presidente: Comm. Ten. Gen. Francesco Villani
- Vice Presidenti: Cav. Prof. Emilio Bianchi - Cav. Giuseppe Galvagna
- Segretario: Dott. Amerigo Lecci
- Delegato contabilità e cassa: Avv. Luigi Carini
- Delegato al materiale di soccorso e magazzini: Dotti Amerigo Poggesi
- Delegato all'economato: Cap. Emilio Bartalini
- Consiglieri: Dott. Vittorio Casaretri - Dott. Riccardo Gattai - Avv. Alberto Guarducci - Dott. Lando Landi
- Delegato presso il Sotto Comitato Regionale: Cap. Emilio Bartalini
Gli uffici della C.R.I. di Pisa sono situati nella Prefettura, mentre il magazzino materiali è situato in un locale del palazzo delle scuole tecniche.
   
1888 Viene costituito il Sotto Comitato Locale di Pontedera (Pres. Dott. Francesco Supino).
   
1889 II Prof. Domenico Barduzzi è il nuovo presidente del Comitato di Sezione C.R.I. di Pisa. Resterà in carica fino al 1893.
Vengono costituiti i Sotto Comitati Locali di:
Calci - Pres. Ten. Dott. Ernesto Bogi
Cascina - Pres. Cav. Uff. Matteo Remaggi
Lari - Pres. Cav. Dott. Angiolo Panettoni
   
maggio 1889 Convengono al Quirinale per desiderio di S.M. il Rè tutti i presidenti dei Sotto Comitati Regionali, di Sezione e Locali d'Italia.
Per la provincia di Pisa interviene il Presidente del Sotto Comitato Regionale di Pisa e i Presidenti dei Sotto Comitati Locali di Pontedera e di Volterra.
   
16 giugno 1889 Alla presenza delle autorità civili e militari si svolge nel R. Teatro Ernesto Rossi di Pisa una conferenza tenuta dal Vice Presidente della C.R.I. di Pisa Avv. Prof. Emilio Bianchi, tema "La Croce Rossa Italiana il suo passato il suo avvenire".
   
8 marzo 1891 Allo scalo del Vallino (TO) il Sotto Comitato Regionale C.R.I. di Torino allestisce il 1° treno ospedale in collaborazione con le ferrovie.
   
1891 II nuovo Presidente di Pontedera è l'Avv. Gilberto Lomi.
   
1892
Viene costituito il Sotto Comitato Locale di Bagni di San Giuliano, Presidente il Sig. Paolo Carina, vengono disciolti quelli di Campiglia M., Cascina, Castagneto C. e Pontedera.
Responsabile della Delegazione C.R.I. di Castagneto C. è il Nob. Antonio Morati Espinassi.
La C.R.I. di Pisa installa un'ospedale territoriale di 120 posti letto presso l'ex convento di S. Giovannino alla cui direzione è il Dott. Enrico Burci.
 
 
1893
Presidente della C.R.I. di Pisa è il Cav. Magg. Dott. Emilio Bartalini. Resterà in carica fino al 1909.
Viene ricostituito il Sotto Comitato Locale di Pomedera, Pres. Amerigo Morini che resterà in carica fino al 1909.
Il Dott. Francesco Supino di Pontedera, in qualità di Tenente medico del Corpo Militare C.R.I. viene inviato in Abissinia.
 
 
1896
Viene costituito il Sotto Comitato Comunale di Rosignano Marittimo, Presidente il Conte Teodoro Mastiani Brunacci.
Elenco dei responsabili delle delegazioni comunali:
Cascina - Dott. Giuseppe Piccioli
Castagneto C. - Nob. Antonio Espinassi Moratti
Montopoli - Sig. Fabio Bonizzetto Piccardi
Palaia - Dott. Tito Gazzarrini
Ponsacco - Marchese Carlo Niccolini
S. Maria a Monte - Sig. Angiolo Gonnelli.

Viene disciolto il Sotto Comitato Locale di Bagni di San Giuliano.
 
 
 1897
Elenco dei delegati delle Delegazioni:
Chianni - Dott. Leonardo Salvi
Collesalvetti - Dott. Carlo Demario
Fauglia - Dott. Gino Giolli
Lari - Dott. Alfredo Masoni
La C.R.I. di Pisa, insieme ad altre unità, partecipa alle manovre delI'VIII Corpo d'Armata nell'ospedale da montagna n. 30 della C.R.I. di Firenze.
 
 
 1899
Viene acquistata dalla C.R.I. di Pisa una tenda di medicazione per l'importo di L. 2.500, inoltre organizza per il proprio personale un corso d'istruzione presso l'ospedale civile.
Viene allestita dalla C.R.I. di Pisa un'ambulanza da montagna.
Viene ricostituito il Sotto Comitato Locale di Cascina, Presidente è il Cav. Giuseppe Piccioli.
La situazione patrimoniale della C.R.I. di Pisa al 31 dicembre e la seguente:
capitale L. 6.655.180,
materiale L. 6.372.810 .
Elenco dei delegati comunali:
Castellina Marittima - Dott. Giulio Lumbroso
Piombino - Dott. Ubaldino Benassai
 
 
 1900
La delegazione di Piombino viene elevata a Sotto Comitato Locale, Presidente è il Dott. Ettore Rossi.
Elenco dei delegati comunali:
Lajarico - Dott. Santi Merlini
Pomarance - Sig. Giuseppe Bartolini Biondi
Rosignano M.mo - Conte Teodoro Mastiani Brunacci
Terricciola - Dott. Pasquale Martelli 
 
 
 1901
Viene costituito il Sotto Comitato Locale di Piombino, Pres. Dott. Ettore Rossi.
Presidente della C.R.I. di Volterra viene nominato il Dott. Giuseppe Verdiani.
 
 
 1903 Elenco delegati comunali:
Crespina - Cap. Enrico Servadio
Peccioli - March. Edoardo Doufour Berte
Pomarance - Galli Tassi Bardini dei conti Gallo
 
 
 1906 Viene disciolto il Sotto Comitato Locale di Cascina.
 
 
 1907
Durante l'anno, la sezione femminile C.R.I. di Pisa organizza varie feste di beneficienza. 
 
 
 maggio 1908 La C.R.I. istituisce "II Corpo infermiere Volontarie"
 
 
 20 dicembre 1908 Terremoto di Messina, Calabria (123.000 vittime).
 
 
 
Foto362
 
 
 
Foto363
 
 
 30 dicembre 1908
La C.R.I. appronta nella stazione ferroviaria il posto di "Pronto Soccorso N.2" dove un ufficiale, tre militi del Corpo Militare C.R.I. e alcune II.VV. prestano assistenza durante il passaggio dei convogli di feriti e profughi delle zone terremotate. La sezione femminile, coadiuvata da volontari provvede al confezionamento e all'invio di pacchi contenenti: coperte, vestiario, medicinali e viveri negli appositi centri di Raccolta C.R.I. in Sicilia.
 
 
febbraio 1909
Presso la C.R.I. di Pisa ha inizio il 1° Corso per Infermiere volontarie (termina nel luglio 1910).
 
 
1909
Presidente della C.R.I. di Pisa è il Prof. Dario Bocciardo. Resterà in carica fino al 1912.
 
 
1910
Presidente della C.R.I. di Volterra è il Comm. Ciapetti.
Viene acquistata una tenda ospedale e il 1° di agosto ha inizio un corso per infermieri e infermiere.
A S. Frediano a Settimo La Croce Rossa subentra alla Croce Bianca del piano di Pisa.
 
 
estate 1910
A Pontedera si manifesta un'epidemia di tifo che miete un centinaio di vittime. La C.R.I. provvede all'assistenza e alla distribuzione di medicinali all'ammalati.
 
 
29 settembre 1911
Guerra Italo-Turca per la Libia.
 
 
7 dicembre 1911 Sulla R.N.O. "Menphi" in partenza da Napoli per Tripoli è imbarcata l'Ispettrice Nazionale delle II. VV. S.A.R. la duchessa D'Aosta insieme ad altre crocerossine, tra le quali la I.V. Clarice Borella in Pierini di Pisa. Presteranno per tre mesi il loro generoso servizio d'assistenza ai militari italiani feriti, che saranno trasportati dalla Libia in patria.
 
 
 
Foto364
 
 
  Foto365
   
gennaio 1912 A Volterra viene realizzata a beneficio della C.R.I. la "Festa del Fiore".
 
 
1912 Presso il R. Teatro Fiacco di Volterra la C.R.I. organizza una conferenza (corredata da filmato) sulla guerra di Libia. Il tutto viene illustrato dalla I.V. Clarice Dorella in Pierini.
Presidente della C.R.I. di Pisa è il Prot. Giuseppe Tusini.
 
 
 
Foto366
 
 
settembre 1912 II Dott. Luigi Verdiani di Volterra in qualità di Tenente medico del Corpo Militare C.R.I. viene inviato in Libia a prestare servizio presso l'ospedale militare di Bengasi.
 
 
1913
Elenco dei delegati comunali:
Bientina - Sig. Adolfo Moretti
Fauglia - Ten. Alessandro Cassato
Rosignano M.mo - Nob. Ten. Alberto Pieraccini Ciiputi
Sassetta - Sig. Domenico Annibaldi
Terricciola - Dott. Lanciotto Paiano
 
 
1915
Viene introdotta l'Istruzione Parascolastica C.R.I.G. (Croce Rossa Italiana Giovanile).
 
 
febbraio 1915
Terremoto della Marsica (30.000 vittime), la C.R.I. pisana invia: coperte, vestiario e viveri.
 
 
25 aprile 1915
Inizia a Pisa il 2° corso per II.VV. (terminerà il 7 luglio 1917).
 
 
24 maggio 1915
L' Italia dichiara guerra all'Austria-Ungheria.
 
 
26 maggio 1915
Viene nominata ispettrice delle II. VV. di Pisa Clarice Borella in Pierini.
 
 
10 luglio 1915
La l.V. Clarice Borella Pierini parte da Pisa per Casteggio (PV) per prendere servizio sul treno ospedale X della C.R.I.
 
 
10 agosto 1915
Le aiuto infermiere della C.R.I. di Pisa Beatrice Giglioli e Teresa Fiorio prendono servizio sul treno ospedale XXVI della C.R.I.
 
 
1915
La l.V. Mary Allegri di Volterra presta la sua opera durante tutto il periodo bellico presso l'Ospedale Militare allestito nel seminario Sant'Andrea di Volterra.

Il Dott. Luigi Verdiani di Volterra, promosso Capitano è Direttore dell'ospedale C.R.I. 17 (Lucca) a Villa Brazzà Soleschiano di Manzano (Udine).

Le Il.VV. e l'aiuto infermiere della C.R.I. di Pisa effettuano servizio sui treni ospedale, nell'Ospedale militare di riserva presso il Palazzo Arcivescovile, nell'Ospedale succursale "Pisa", negli istituti di rieducazione per soldati mutilati. Il conferimento alle II.W di Pisa di numerose medaglie al merito, conferma l'ottimo lavoro da esse svolto.
 
 
29 gennaio 1917
La l.V. Federica Pagliai di Pomarance è in servizio a Vicenza presso l'ospedale 213.
 
 
febbraio 1917
La l.V. Cesarina Bianchi di Pisa è imbarcata sul piroscafo "Savoia" in partenza da Napoli per l'Albania.
 
 
agosto 1918
La Croce Rossa Italiana invia in Francia un gruppo di Inferniere Volontarie a prestare servizio presso gli ospedali del contingente italiano.
 
 
10 novembre 1918
I dirigenti della C.R.I. di Pisa sono presenti al discorso tenuto sulla vittoria dal Cardinale Pietro Maffi della Primaziale, davanti alla Regina Elena e ai Principi.
 
 
1919
Sottocomitati di Pisa e Pontedera, nonché le Delegazioni della provincia di Pisa, sono sotto la giurisdizione del Comitato di Livorno.
 
 
29 giugno 1919
Terremoto nel Mugello. La C.R.I. di Pisa invia vestiario, viveri e denaro.
 
 
settembre 1920
Terremoto della Lunigiana e Garfagnana. La C.R.I. pisana invia una squadra di II.W. insieme a vestiario, e viveri.
 
 
1925
San Miniato passa dalla provincia di Firenze a quella di Pisa.
Presidente della C.R.I. di Pisa viene nominato il Prof. F. Nanetto.
 
 
17 novembre 1928
Viene nominata Ispettrice delle II.W di Pisa Dina Centoni.
 
 
1930
Viene costituita, subentrando alla Pubblica Assistenza, la C.R.I. di Uliveto Terme, Presidente Alberto
Braccianti che rimarrà in carica Fino al 1962.
Oltre al servizio di Pronto Soccorso provvisto di portantine a mano, portantine con stanghe e ruote, viene realizzato un ambulatorio gestito dal medico condotto e dall'infermiere Alfredo Redini.
Viene costituito a Fauglia il Sotto Comitato Locale C.R.I., Presidente viene nominato l'Avv. Enzo Bencini.
 
 
12 febbraio 1930
In base al R.D.L. n. 315 in G.U. 28 febbraio 1930 n. 49, la C.R.I. può subentrare nelle associazioni di assistenza non ancora erette in Corpo Morale.
 
 
7 febbraio 1931
Il G. Uff. Pietro Feroci è nominato Presidente C.R.I. di Pisa.
 
 
3 giugno 1931
Muore il Dott. Cav. Gian Battista Boni delegato della C.R.I. di Bagni di Casciana, Delegazione di Pontedera.
 
 
3 dicembre 1931
La Delegazione di Bagni di Casciana viene elevata a Sotto Comitato Locale, viene nominato Presidente il Dott. Stefano Guido Bassoi.
 
 
1932
A Guardistallo la C.R.I. subentra alla Pubblica Assistenza.
Nella provincia di Pisa sono operanti i seguenti posti di soccorso presso i Sottocomitati di: Bagni di San Giuliano, Lugnano, Pontedera e San Frediano a Settimo.
 
 
1933
Nel salone della sede di Uliveto Terme, adattato a cinema, vengono proiettati 3 film la settimana, con la macchina "Prevost" tottora presente. Nella stessa sala vengono effettuati balli folkloristici e fiere di beneficienza.
 
 
1934
Lo stato italiano costituisce l'U.N.P.A. che dovrà integrare l'azione degli organi statali preposti alla protezione antiaerea.
 
 
4 maggio 1935
II Dott. Bassoi viene nominato Commissario Presidenziale della C.R.I. di Bagni di Casciana.
 
 
30 luglio 1935
II Prof. Aldo Marcozzi viene nominato presidente della C.R.I. di Pisa.
 
 
3 ottobre 1935
L'Italia dichiara guerra ali Etiopia.
 
 
1936
Presidente della C.R.I. di Fauglia è il Rag. Gustavo Ferretti.
Presidente della C.R.I. di Volterra e il Prof. Sensi Conrugi.
Viene costituita, sotto la Presidenza del Podestà Alberigo Berardi, subentrando alla Pubblica Assistenza di Fratellanza Artigiana, la C.R.I. di S. Giovanni alla Vena. L' edificio dove ha sede viene donato dalla famiglia Vaiani.
 
 
1 febbraio 1936
Cessa il commissariamento, il Dott. Bassoi riprende le funzioni di Presidente della C.R.I. di Bagni di Casciana.
 
 
17 luglio 1936
Guerra di Spagna tra nazionalisti e repubblicani.
 
 
1936
Le II.VV. di Pisa prestano servizio sulle navi ospedale: Aquileia, California, Cesarea, Helouan (poi ribattezzata Gradisca), Tevere, Urania e Vienna, che rimpatriano i feriti dall' A.O.I.
 
 
luglio 1936
Le II.VV. di Pisa prestano servizio per l'O.M.S. sulla nave ospedale Gradisca
 
 
13 novembre 1936
La C.R.I. di Pisa cede a Bagni di Casciana un' autoambulanza Fiat 515.
 
 
1939
Su disposizioni del Comitato Centrale di Roma il personale della C.R.I. di Pisa effettua esercitazioni di protezione civile e difesa sanitaria antiaerea e antigas insieme al personale dell' U.N.P.A.
 
 
maggio 1939
Viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa il Prof. Maracarli.
 
 
 
Foto367
 
 
13 giugno 1940
Il Prof. Francesco Pardi è nominato Presidente della C.R.I. di Pisa in sostituzione del Prof. Maracarli.
 
 
19 giugno 1940
L'Italia dichiara guerra all'Inghilterra
 
 
1940
All'inizio del conflitto la C.R.I. di Pisa potenzia il servizio di protezione antiaerea e quello dei posti fìssi di Pronto Soccorso dislocati nei vari quartieri della città e nella Stazione Ferroviaria (P.S.F.M.); aumenta il personale presso gli ospedali da lei gestiti e cioè:
- Ospedale Militare C.R.I. "La Carità" In via Pasquale Paoli nell'ex Istituto di Orfanelle (attualmente sede del Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea dell'Università di Pisa).
- Ospedale Militare C.R.I. N. 2 "S.Michele" In via S. Michele degli Scalzi nell'ex Convento dei Frati Bigi (attualmente sede della Scuola Elementare "Oberdan". Operante dal 11 /08/1940 al 31 /10/1944.
- Ospedale C.R.I. "S. Croce" In piazza S. Croce presso il Convento dei Frati Minori. Aperto dal 12/06/1940 al 10/08/1940.

È operante a Pisa un nucleo automobilistico C.R.I. Viene istituito l'Ufficio di Informazioni e di Soccorso per i prigionieri di guerra. Nell'autunno iniziano a giungere agli ospedali i militari feriti in Albania, tra i quali molti congelati ai piedi. In seguito lo sviluppo degli eventi bellici si fa più incalzante e aumenta il numero dei feriti provenienti dai vari fronti. Fino al 1941 continua l'afflusso dei feriti e congelati dall'Albania, poi iniziano ad arrivare i feriti dal fronte libico, sbarcati dal porto di Livorno.

Le II.VV. di Pisa prestano assistenza negli Ospedali da campo di Apollonia, Bengasi, Derna, Tobruk e Tripoli in Libia. Le II.VV. oltre che sui treni e sulle navi ospedale, prestano la loro opera negli ospedali C.R.I. di Merano, nei campi di Foggia e Lecce, nell'ospedale militare "Celio" a Roma, al centro "Putti" di Bologna.
In Pisa effettuano servizio oltre agli ospedali C.R.I. presso:
- P.S.F.M. n° 27
- Reparti Militari presso l'Ospedale Civile "Santa Chiara"

In Provincia
- Ospedale Militare "Villa Seminario" di Calci
- Ospedale Militare "8 Gennaio" di Marina di Pisa

S.A. la Regina Elena, quando si trova nella tenuta Reale di S. Rossore, visira gli ospedali della C.R.I. in compagnia delle Principesse.
 
 
 
Foto368
 
 
9 dicembre 1942
II Prof. Alberto Marassini viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa. Resterà in carica fino al 31 agosto 1944.
 
 
1943
Nell'intensificarsi dei bombardamenti e nell'assistenza ai feriti, che ben presto iniziano ad affluire numerosi presso gli ospedali pisani, il personale della C.R.l. Militare e delle Infermiere Volontarie presta servizio con la massima dedizione e sacrificio.
 
 
31 agosto 1943
I volontari della C.R.l. di Bagni di Casciana, Fauglia e Pontedera, avuta notizia del bombardamento a Pisa accorrono per partecipare con i colleghi pisani al soccorso dei feriti.
 
 
8 settembre 1943
Armistizio tra il Governo Italiano e gli Anglo-Americani. Inizia la guerra di liberazione; alcune Il.VV. di Pisa, che per servizio si trovano nell'Italia meridionale, operano presso le sottoelencate strutture:
- Ospedale da Campo n.429 del Gruppo di Combattimento "Cremona", zona di operazioni dell 8^ Armata Britannica;
- Ospedale da Campo n. 866, Gruppo di Combattimento "Folgore", zona di operazioni dell'8^ Armata Britannica.
 
 
18 gennaio 1944
Durante il bombardamento aereo in Pisa, viene colpito l'Ospedale C.R.l. San Michele, tra le vittime il Cap.le Infermiere C.R.l. Renato Bolognini.
 
 
13 luglio 1944
Il cannoneggiamento alleato che da S.Luce risponde ai tiri di una autoblinda tedesca che si sposta continuamente nell'abitato di Bagni di Casciana, provoca 17 vittime e numerosi feriti. Per il trasporto delle salme del cannoneggiamento, viene più volte usato dal volontario Lidamo Ciurli, il vecchio cannoncino di volata a mano, superando il ponte del cimitero che, malgrado distrutto dalle mine ai due lati, conserva ancora un passaggio assai stretto al centro.
 
 
11 agosto 1944 L' I.V. Gereschi Livia della C.R.I. di Pisa, viene seviziata e uccisa dai soldati tedeschi per aver cercato di sottrarre dei civili durante il rastrellamento a Molina di Quosa (PI) a seguito del quale avviene un eccidio con 69 vittime.
Viene insignita dalla C.R.I. con Medaglia d'Argento al Merito con Palma alla memoria.
 
 
  Livia Gereschi appunti
   
2 settembre 1944 Ore 09.00, gli alleati entrano in Pisa.
 
 
12 settembre 1944 II Prof. Vincenzo Rossi viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa, resterà in carica fino al 28 giugno del 1949.
 
 
2 settembre 1945
Ha termine la 2^ Guerra Mondiale.
Dopo la liberazione di Pisa fino al 1947 le II.W. effettuano i sottoelencati servizi:
- Assistenza ai 32.229 prigionieri italiani della Repubblica Sociale Italiana del campo di concentramemo PWE 337 (allestito dagli americani nell'agosto del 1945) di Coltano (PI)
- Assistenza ai prigionieri di guerra nell'Ospedale 99HT di Pisa
- Assistenza ai partigiani e reduci ricoverati nelle Cliniche universitarie
- Opera di informazione e ricerca per i dispersi
- Servizio nelle colonie marine
 
 
1945 Presidente della C.R.I. di Bagni di Casciana è Giuseppe Agostino Reboa.

Viene allestito dalla C.R.I. di Pisa il campo profughi di Tirrenia che sarà attivo fino al 1948.
 
 
1946 La C.R.I. di Pisa inizia l'attività di madrinato, nel quale le II.VV assistono gli orfani dei caduti, dei dispersi, dei prigionieri.
 
 
marzo 1946
Tramite il contributo dei paesani di Uliveto Terme e di quello del Comando Militare Americano, viene acquistata la prima autoambulanza Dodge.
 
 
1947
La C.R.I.G. (Croce Rossa Italiana Giovanile) istituisce in Pisa 5 ambulatori medico-scolastici presso le Direzioni Didattiche. Negli ambulatori vengono praticati i sottoelencati servizi gratuiti: educazione igienica, cura di malattie curabili ambulatoriamente, controllo dello sviluppo dello scolaro, insegnamento per una corretta alimentazione, distribuzione di vitamine e specialità mediche, inoltre gli alunni bisognosi vengono inviati alle colonie marine e montane.
 
 
gennaio 1947
Presidente di:
-Fauglia  Dott. Cosimo Gazzarrini.
-Lugnano  Don Gino Conti.
-Ponte a Egola  Dott. Leonardo Matteucci.
-Ponte a Elsa  Sig. Gino Fontanelli.
-Pontedera  Sig. Nello Gabbani.
-San Frediano a Settimo  Sig. Vasco Nannipieri
-Santa Luce  Dott. Luigi Matteucci.
-Uliveto Terme  Sig. Antonio Bramanti.
 
 
12 gennaio 1947
Presidente del Sottocomkato C.R.I. di Guardistallo viene nominato il Sig. Alvaro Benci.
 
 
14 ottobre 1947
Presidente del Sottocomitato C.R.I. di Uliveto Terme viene nominato il Sig Alberto Braccianti in sosrituzione del Sig. Antonio Bramanti.
 
 
dicembre 1947
La Commissione Provinciale C.R.I.G. di Pisa riceve dalla Dirczione C.R.I.G. di Roma 24 pacchi contenenti doni da distribuire agli alunni bisognosi delle varie Direzioni Didattiche.
 
 
aprile 1948
La C.R.I. di Pisa riapre l'Asilo di Pronto Soccorso di via Del Moro e distribuisce 250 pacchi contenenti vestiario, agli alunni più bisognosi della città.
 
 
10 aprile 1948
Si svolge nel Salone dei Concerti del Teatro Verdi di Pisa il tradizionale Ballo di Beneficienza della C.R.I.
 
 
maggio 1948
Durante la Settimana della C.R.I., Uliveto Terme inaugura una nuova autoambulanza.
 
 
13 giugno 1948
Terremoto di Sansepolcro (AR).
 
 
30 luglio 1948
Muore Giuseppe Agostino Reboa, Presidente C.R.I. di Bagni di Casciana.
 
 
settembre 1948
La C.R.I. di Pisa effettua una ricognizione ispettiva dei Sottocomitati di: Bagni di Casciana, Cucigliana, Lugnano, Momemagno, San Frediano a Settimo e Uliveto Terme.
 
 
20 settembre 1948
Presidente del Sottocomitato C.R.I. di Cucigliana viene nominato il Sig. Ferrerio Bertini.
21 settembre 1948
Presidente della C.R.I. di Bagni di Casciana viene nominato Arturo Bicchierini.
 
 
1948
II Presidente A. Bicchierini, coadiuvato dal Dott. Gianfranco Puccini, dai Sig.ri Paolo Noceti, Livio Reali e Primo Santucci, inizia l'opera di riesumazione delle salme dei caduti tedeschi disseminate nella campagna. Nel cimitero di Bagni di Casciana, vengono sistemati i resti di 81 militari tedeschi.
 
La C.R.I. di Bagni di Casciana inaugura nella frazione di Collemontanino una Delegazione con annesso ambulatorio.

Viene costituito a Pisa "II Villaggio del Fanciullo" ; ospita circa un'ottantina di ragazzi provenienti dall'ambiente della corruzione e depravazione createsi durante la guerra. La gestione è condotta da un sacerdote, Padre Bruno Fedi. Il villaggio oltre ad essere sotto la protezione della C.R.I.G. è anche controllato dal Sottocomitato C.R.I. di Pisa.

Il Sottocomitato di Ponte a Egola ricostituisce il Comitato Femminile e apre nella frazione di Stibbio una postazione di P.S.
 
 
18 gennaio 1949
II Sig. Desiderio Tarchi viene nominato Presidente del Sottocomitato di Guardistallo.

Viene disciolto il Consiglio di Montecatini Val di Cecina e viene nominato quale Commissario il Rag. Enzo Caldaretti.
 
 
aprile 1949
La C.R.I. di Pisa organizza a Marina di Pisa una colonia che potrà ospitare circa un centinaio di ragazzi. Salgono così a 7 le colonie della C.R.I. di Pisa.
 
 
28 giugno 1949
Muore il Presidente della C.R.I. di Pisa Prof. Vincenzo Rossi.
 
 
luglio 1949
Viene nominato Presidente (Reggente) della C.R.I. di Pisa l'Avv. G. Brunori.
 
 
18 settembre 1949
Presidente della C.R.I. di Ponte a Egola viene nominato il Dott. Luigi Ulivieri.
 
 
20 novembre 1949
Viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa l'On. Avv. Arnaldo Dello Sbarba.
 
 
1949
La sede della C.R.I. di Pisa viene completamente danneggiata dallo straripamento dell'Arno.
 
 
 27 febbraio 1950 Presidente del Sottocomitato di Pontedera viene nominato il Sig. Nello Gabbani.
 
 
6 marzo 1950 Presidente del Sottocomitato di Ponte a Elsa viene nominato il Sig. Gino Fontanelli.
 
 
21 marzo 1950 Presidente del Sottocomitato di Canneto viene nominato il Sig. Ilio Bartoli.
 
 
2 maggio 1950 Viene sciolto il Consiglio della C.R.I. di Santa Luce - Orciano. Viene nominato quale Commissario il Sig. Ivo Pelosini.

Presidente della C.R.I. di Pontasserchio viene nominato il Sig. Francesco Coli.
 
 
2 maggio 1950 Viene sciolto il Consiglio di San Giovanni alla Vena.
Viene nominato quale Commissario il Sig. Renzo Anguillesi.
 
 
25 giugno 1950 Guerra tra Corea del Sud e Cina.
 
 
4 luglio 1950 La Delegazione di Riparbella viene elevata a Sottocomitato, Presidente viene eletto il Dott. Armando Francesconi.
 
 
1950 Ha inizio presso la C.R.I. di Pisa il 3° corso per II.VV.

Presidente del Sottocomitato di Montecatini Val di Cecina è il Sig. Mazzino Pasquinelli. Resterà in carica fino al 1957.
 
 
24 settembre 1950 Viene inaugurato presso la C.R.I. di Pontasserchio il nuovo ambulatorio.
 
 
30 settembre 1950
Alla C.R.I. di San Giovanni alla Vena viene nominato Commissario il Sig Dario Acconci in sostituzione del Presidente il Sig. Renzo Anguillesi. 
 
 
dicembre 1950 A fini benefici si svolge nel Salone dei Concerti del Teatro Verdi di Pisa il veglione della C.R.I.
 
 
 1951
Presidente del Sottocomitato di Fauglia è il Dott. Marcelle Casarosa.
Le II.VV. di Pisa prestano assistenza al campo prorughi giuliani a Migliarino Pisano.
 
 
24 gennaio 1951 Viene ricostituito il Consiglio della C.R.I. di San Frediano a Settimo, Presidente resta il Sig. Vasco Nannipieri.
   
8 febbraio 1951 La Delegazione di Corazzano viene elevata a Sottocomitato con Presidente il Dott. Silvio Agnoloni.
   
25 febbraio 1951 Nella Cappella dei caduti di Santa Caterina a Pisa, si svolge la Messa in suffragio della Duchessa D'Aosta (l'indimenricabile 1^ ispettrice Generale delle II.VV.).
   
marzo 1951 II Comitato Centrale invia alla C.R.I. di Pisa un'autoambulanza FIAT 1100/ELR.
   
11 marzo 1951 II Prof. Curzio Massari, presso la Scuola Medica dell' Istituto di anatomia di Pisa, tiene la prima lezione alle allieve II.VV. del 1° corso.
   
1951 La C.R.I. di Pisa inaugura una nuova autoambulanza Fiat 1100 acquistata con i fondi U.N.R.R.A.
   
13 maggio 1951 Ha inizio a Pisa "La Settimana della C.R.I." presso il cinema Teatro Odeon. Si svolge la cerimonia della consegna della bandiera e delle due nuove autoambulanze assegnate dal Comitato Centrale di Roma. Sono presenti oltre a S.E. il Prefetto, l'On. Longhena Presidente Generale della C.R.I. accompagnato dal Direttore della C.R.I. Prof. Avv. Roccetti.
   
4 maggio 1951 Viene ricostituito il Consiglio di Uliveto Terme, Presidente resta il Sig. Alberto Braccianti.
   
27 maggio 1951 Si svolge a S. Rossore (PI) la gincana automobilistica organizzata dall'ACI in collaborazione con la C.R.I. di Pisa.
   
20 giugno 1951 Viene ricostituito il Consiglio di Santa Luce - Orciano, Presidente viene nominato il Sig. Luigi Conforti.
   
giugno 1951 Il Comitato C.R.I. di Pisa ha approntato, per il periodo estivo, un posto di P.S. in Piazza della Stazione a Tirrenia, vi è dislocata una tenda arredata, un'autoambulanza e il personale di servizio.
   
16 ottobre 1951 La C.R.I. invia in Corea l'ospedale da campo n.68 (inserito nella forza dell'O.N.U.) che parte da Napoli imbarcato sulla nave americana "General Langfitt". L'ospedale sarà operativo fino al 23 dicembre 1954.
   
2 novembre 1951
Alluvione nel Polesine ed in Calabria.
Per ospitare gli alluvionati, la C.R.I. di Pisa allestisce 5 colonie a Calambrone, costituisce anche un centro di ricerche per spedizioni telegrammi in modo da riunire nuclei familiari rimasti privi di notizie fra loro. Viene effettuata la raccolta di indumenti, lenzuola e denaro. Tra le varie offerte da segnalare, oltre a quelle di privati cittadini, ditte, enti e scuole, quelle delle C.R.I. di Bagni di Casciana, Bientina, Calci, Capannoli, Monrecalvoli e Montecatini Val di Cecina.
   
18 novemre 1951 A Lugnano viene ricostituito il Consiglio, Presidente viene nominato il Sig. Primo Martolini.
   
9 dicemre 1951 Presso il Salone dei Concerti del teatro Verdi di Pisa, "Gran Ballo" della Croce Rossa a scopo benefico. 
   
21 gennaio 1951 Nei centri raccolta C.R.I. di Bagni di San Giuliano, Calambrone e Cascina, vengono distribuiti pacchi dono ai bambini. 
   
febbraio 1952 Ha inizio presso l'Ospedale Santa Chiara in Pisa il 4° corso per Infermiere Volontarie, Direttore il Prof. Cilotti. Un corso viene effettuato anche presso l'Ospedale Lotti di Pontedera, Direttore il Prof. Torchiana. 
   
6 agosto 1952 La C.R.I. di Bagni di Casciana organizza un raduno Tosco - Ligure di Sottocomitati.
   
17 agosto 1952 A Bagni di Casciana cerimonia della consegna della bandiera del Sottocomitato. Il Presidente Arturo Bicchierini riceve le varie rappresentanze. Presente il Prefetto di Pisa Dott. Cordova, il Pres. della C.R.I. di Pisa On. Dello Sbarba, il Col. D'Agata Pres. della C.R.I. di Viareggio e altre autorità. 
   
febbraio 1953 La C.R.I. di Bagni di Casciana raccoglie la somma di L. 61.022 per le popolazioni disastrate del Nord Europa.
   
11 ottobre 1953 L'On. Giovanni Gronchi, presidente della Camera dei Deputati, durante la cerimonia inaugurale della Settimana C.R.I. che si svolge nei locali del cinema "Astra" a Pisa, consegna i diplomi di infermiere alle crocerossine che hanno terminato con profitto i relativi corsi.
   
1953 Responsabile della Delegazione di Casciana Alta è il Sig. Duilio Tributi. La sede è ubicata in via Valli, i servizi vendono effettuati con una vecchia autoambulanza FIAT ceduta dalla C.R.I. di Fauglia.
   
25 marzo 1954 "Gran Ballo" della Croce Rossa a scopo benefico nel Salone dei Concerti del teatro Verdi a Pisa.
   
9 aprile 1954 La C.R.I. di Pontedera inaugura una nuova autoambulanza.
   
23/30 maggio 1954 Settimana della C.R.I. a Pisa.
   
ottobre 1954 Alluvione nel salernitano, la C.R.I. pisana invia indumenti, viveri e denaro.
   
dicembre 1954 L'autoambulanza Dodge, in servizio presso la C.R.I. di Uliveto Terme, viene venduta alla ditta Masetti e Fedi di Firenze e dalla stessa viene acquistata un'autoambulanza FIAT 1100.
   
11 dicembre 1954 Presso la C.R.I. di Uliveto Terme viene inaugurata l'autoambulanza FIAT 1100 con targa CRI 4378.
   
  Foto369
   
22 febbraio 1955 Presente il Prefetto di Pisa Dott. Giovannetti, viene inaugurata presso la C.R.I. di Bagni di Casciana un'autoambulanza FIAT 1400.
   
5/12 giugno Settimana della C.R.I. a Pisa.
   
28 luglio 1955 La C.R.I. di Montecatini V.C. inaugura un ambulatorio, oltre alle autorità locali sono presenti le rappresentanze di Pisa, Guardistallo e Uliveto Terme.
   
settembre 1955 Terminato I incarico di Commissario presso la C.R.I. di Pontedera, il Dott. Emilio Zoli consegna il mandato al Presidente Cav. Egidio Massei.
   
12 ottobre 1955 La C.R.I. di Pisa inaugura il corso biennale per infermiere volontarie.
   
1956
Bagni di Casciana cambia denominazione in Casciana Terme.
La C.R.I. di Pisa cede alla C.R.I. di Guardistallo una vecchia autoambulanza 1100.
   
novembre 1956 Rivolta del popolo in Ungheria.
   
28 novembre 1956 Giungono alla colonia C.R.I. di Calambrone (PI) 700 profughi ungheresi. La C.R.I. di Pisa allestisce un centro di raccolta indumenti, medicinali e offerte in denaro.
   
23 gennaio 1957 La consorte del Presidente della Repubblica, donna Carla Gronchi, accompagnata dall'Ispettrice Nazionale II.VV. sorella Menada, visita la colonia di Calambrone. Viene ricevuta all'ingresso dal Comandante del campo Gen. Doccino e dal Col. Valle, Direttore Amministrativo. Nella direzione sono ad attenderla il Prefetto di Pisa, l'Ispettrice Regionale II.VV sorella Ferrerò, il March. Quaratesi e l'Ispettrice di Pisa sorella Fossetti.
   
febbraio 1957 La C.R.I. di Pisa ha raccolto per i prorughi ungheresi la somma di L. 9.S72.810.
   
12 aprile 1957 Ispettrice delle II.VV. della C.R.I. di Pisa viene nominata Augusta Fossetti.
   
30 maggio 1957 Partono dalla colonia di Calabrone 241 profughi ungheresi (precedentemente ne erano partiti 459) diretti a Genova dove s'imbarcheranno per il Canada.
   
1958 Muore il Presidente della C.R.I. di Pisa On. Avv. Arnaldo Dello Sbarba.
   
15 febbraio 1958 Con brevetto N° 1541, quale Delegato della C.R.I. di Casciana Alta, viene nominato il Sig. Turiddo Migli.
   
29 marzo 1958 Viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa il March. Avv. Castello Quaratesi.
   
26 giugno 1958 A beneficio della C.R.l. si svolge al teatro Verdi lo spettacolo di saggio annuale della Scuola di danza classica di Pisa.
   
10 gennaio 1958 Al teatro Verdi di Pisa, ha luogo la tradizionale "Befana della C.R.l.", vengono distribuiti 1500 pacchi dono alle famiglie bisognose.
   
12 febbraio 1959 Viene inaugurato un ambulatorio C.R.l. al villaggio del Pratale.
   
24 giugno 1959 Inaugurazione del Museo Internazionale della Croce Rossa nel Palazzo Longhi di Castiglione delle Sriviere (MN).
   
7 dicembre 1959 Presso la C.R.l. di Uliveto Terme viene ristrutturato il salone cinematografico e realizzata la prima galleria. Vengono acquistate poltrone di legno per la platea e poltrone imbottite per la galleria (posti in platea 260, galleria 55).
   
6 gennaio 1960 Presso la C.R.l. di Uliveto Terme viene inaugurato il salone cinematografico alla presenza di varie autorità e dirigenti della C.R.l. pisana.
   
1960 Presenti le massime autorità civili e militari, donna Carla Gronchi inaugura la nuova sede della C.R.l. di Pisa in piazza D'Ancona.
   
22 maggio 1960 A beneficio della C.R.l. ha luogo nella tenuta di S.Rossore una gincana automobilistica.
   
24 novembre 1960 Viene inaugurato il servizio di P.S. Sanitario Autostradale sulle autostrade, la C.R.l. di Pisa gestisce quello di Migliarino Pisano sull'autostrada Firenze-Mare.
   
9 settembre 1960 La C.R.l. invia in Congo l'Ospedale da Campo 010 che rimarrà operativo fino al 4 giugno 1964.
   
  Foto370
   
  Foto371
   
agosto 1960 Guerra di secessione in Congo.
   
26 febbraio 1961 Presso la sede della C.R.I. di Pisa, presente il Prefetto Dotti De Bernart, vengono distribuiti 400 pacchi, viveri alle famiglie bisognose.
   
1962 Viene nominato Presidente della C.R.I. di Uliveto Terme il Sig. Giordano Pierini.
   
14 febbraio 1962 Scade il mandato del Sig. Turiddo Migli, la Delegazione di Casciana Alta viene sciolta, parte dei materiali vengono ceduti alla C.R.I. di Casciana Terme e Pisa, l'ambulanza, in quanto vetusta, viene alienata.
   
21 novembre 1962 Nella sede della C.R.I. di Pisa viene aperta una scuola differenziale elementare per alunni spastici. Viene assegnata come insegnante la Sig.ra Gina Brogi Bargagna.
   
1963 Il Rag. Adolfo Giusti viene nominato Commissario di Fauglia.
   
30 gennaio 1963 Presso il Comitato di Pisa ha luogo la distribuzione di 60 corredini per neonati, è presente la consorte del Prefetto donna Flavia Sarro.
   
27 febbraio 1963 All' albergo Vittoria di Pisa, nel corso della riunione conviviale del Rotary, la sorella Bianca Lanzara De Sangro tiene una conferenza sul tema "Origine e vita della Croce Rossa".
   
8 marzo 1963 Muore il Presidente della C.R.I. di Pisa, March. Avv. Castello Quaratesi.
   
19 marzo 1963 Nei locali del Circolo Pisano ha luogo una canasta di beneficienza organizzata dalla sezione femminile della C.R.I. di Pisa.

Responsabile della C.R.I. di Guardisrallo è Alberto Tarchi.
   
2 aprile 1963 Con ordinanza presidenziale n.1097/N viene nominato Presidente di Pisa il Gen. Comm. Avv. Carlo Cagiati.
   
22 settembre 1963 Nel Salone delle Terme di Casciana Terme ha luogo una conferenza sull'organizzazione e le finalità filantropichce della Croce Rossa Italiana, interviene per Pisa il Gen. Cagiati. Sono presenti, oltre alle autorità civili e militari, i rappresentanti dei Sottocomitati di:
Montecatini V.C., Pontedera, San Frediano a Settimo e San Giovanni alla Vena.
   
9 ottobre 1963 Un' ondata di piena sorpassa la diga del Vajont (BL) e si riversa nella sottostante vallata, causando la morte di 2000 persone.
   
10 ottobre 1963 Le 81 salme dei militari tedeschi sepolti nel cimircio di Casciana Terme vengono riesumate e tumulate nel cimitero germanico della Futa (FI).
   
ottobre 1963 La C.R.I. di Pisa raccoglie per il Vajont la somma di L. 802.600.
   
ottobre 1963
Nel Palazzo Lawley, sede della C.R.I. di Pisa, alla presenza della Presidente della sezione femminile Sig.ra Flavia Sarro e del Presidente Gen. Cagiari, vengono distribuiti 300 pacchi viveri alle famiglie bisognose.
 
Il Presidente Generale della C.R.I. Gen. Dott. Guido Ferri e il Prefetto di Pisa Dott. Sarro presenziano nella tenuta di S. Rossore alla gincana organizzata dall'ACI a beneficio della C.R.I.
   
dicembre 1963 Viene nominata ispettrice delle II.VV. di Pisa Bianca Lanzara De Sangro.
   
1964 Cessa l'attività della C.R.I. di Guardistallo (responsabile è Enrico Pellegrini), sia per mancanza di fondi che di un'autoambulanza per trasportare gli infermi.
   
1995 Cessa il Commissariamento di Fauglia, viene nominato Presidente il Dott. Salvatore Bonanno.
   
19 aprile 1965 La  C.R.I.  di  Casciana Terme  inaugura un'autoambulanza FIAT 2300. E' presente alla cerimonia il Prefetto di Pisa.
   
6/13 giugno 1965 Congresso Eucaristico a Pisa. Il giorno 10 giunge Sua Santità Paolo VI (G.B.Montini). La C.R.I. di Pisa ha predisposto 4 autoambulanze completamente attrezzate con a bordo medici e infermieri professionali ad uso esclusivo del Congresso.
   
16 dicembre 1965 Su iniziativa della Sig.ra Sarro, si svolge in una sala della Prefettura di Pisa, una canasta benefica il cui ricavato sarà devoluto alla C.R.I.
   
22 maggio 1966 Alla presenza del Presidente Generale della C.R.I. Dott. Giuseppe Potenza, dell'Ispettrice Nazionale II.VV. sorella Paola Menada e delle autorità civili e militari, viene inaugurata un'autoambulanza donata dagli industriali alla C.R.I. di Pisa e che verrà dedicata alla memoria del Dott. Enrico Piaggio.
   
30 settembre 1966 Lascia l'incarico il Presidente di Pontedera Proc. Dott. Enrico Canzatti.
   
1 ottobre 1966 Presidente di Pontedera viene nominato il Sig. Sergio Mansani.
   
4 novembre 1966 Alluvione in Toscana.

Benché la C.R.I. di Pisa abbia subito danni ingenti (danneggiate un'autoambulanza nuova, un furgone e una vettura; completamente distrutti gli ambulatori medico e odontoiatrico) si organizza subito per intervenire a favore della popolazione colpita dall'alluvione. In special modo le II.VV. effettuano ben 1612 ore di servizio straordinario per: l'assistenza presso l'Ospedale S. Chiara in Pisa, l'arrivo dei degenti sfollati dall'Ospedale Lotti di Pontedera, servizio di raccolta e smistamento di indumenti, viveri e medicinali nelle località colpite dall'alluvione, servizio di accompagnamento in camion e auto in 18 Comuni e paesi alluvionati, collegamento con gli aeroporti civile e militare di Pisa per ricevere gli aerei che trasportano il materiale offerto alla C.R.I. (sono giunti 24 aerei provenienti da varie Nazioni). Nel complesso la C.R.I. pisana ha assistito oltre 10.000 alluvionati al giorno, distribuendo viveri, indumenti e medicinali aiutata anche dalla popolazione che ha messo a disposizione anche le proprie auto.
novembre 1966 II Comitato di Ivrea cede alla C.R.I. di Pisa un autoambulanza nuova completamente attrezzata.
   
 19 novembre 1966 Giunge all'aeroporto San Giusto di Pisa il terzo aereo sovietico (Illiuscin-18), trasporta nove tonnellate di viveri (riso latte in scatola, coperte). Cinque tonnellate di riso, smistato dai comitati di soccorso, vanno alla lega delle cooperative, 2000 scatole di cane alla C.R.I. di Firenze, 2000 coperte alla C.R.I. di Pisa.
   
1967 II Comitato Centrale di Roma, per il lavoro svolto nel periodo dell'alluvione del 1966, conferisce al Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa, la medaglia d'oro di 1° grado. La stessa viene conferita anche al Consigliere Col. Mario Fratta.

Viene acquistata dalla C.R.I. di S. Giovanni alla Vena un'autoambulanza, rimane in servizio fino al 1994.
   
15 marzo 1967 Presso la sede di Piazza D'Ancona 5, il Comitato C.R.I. di Pisa, ha allestito il servizio gratuito ambulatoriale di Terapia Iniettoria.
   
10-11 aprile 1967 La C.R.I. di Pontedera effettua una distribuzione d'indumenti alle famiglie alluvionate.
   
15 aprile 1967 A beneficio degli alluvionati, presso l'Hotel Golf di Tirrenia, si tiene il "Gala" della Croce Rossa.
   
9 luglio 1967 Viene nominato Presidente di Fauglia il Dott. Mario Romanzini.
   
14 novembre 1967 Nei saloni dell'Hotel Cavalieri di Pisa si svolge un Defilé e una canasta benefica a favore della C.R.I.
13 dicembre 1967 La C.R.I. di Pontedera ritira dalla C.R.I. di Rovigo un'autoambulanza Ford Transit FT 900 targata CRI 7315 completamente attrezzata, compresa un'incubatrice portatile. L'autoambulanza fa parte di quelle donate dalla C.R.I. bavarese alle C.R.I. alluvionate. 
   
14 gennaio 1968 Terremoto in Sicilia, (300 vittime).
   
18 gennaio 1968 II Comitato C.R.I. di Pisa e i Sottocomitati di Canneto, CascianaTerme, Colognole, Fauglia, Guardistallo e Pontedera raccolgono un ingente quantitativo di viveri e medicinali per i sinistrati della Sicilia. Per l'interessamento del Comitato C.R.I. di Pisa, dell'ORIUP, della Normale e il Comitato di aiuti, parte dall'aeroporto di S. Giusto il primo aereo di soccorsi (un "Viscount"), trasporta oltre sei quintali di medicinali, venti quintali di latte e venti di zucchero, anche 30 volontari per la maggior parte studenti in medicina e 5 medici (2 italiani, 3 tedeschi).
   
19 gennaio 1968 La C.R.I. di Pisa invia al centro di raccolta di Mazara del Vallo un'autoambulanza attrezzata per la rianimazione; invia anche un autocarro carico di generi vari ai Sottocomitati di Calci, Ponsacco e Orciano Pisano affinché vengano distribuiti ai profughi siciliani che hanno trovato asilo in quelle zone.
   
19/26 maggio 1968 Nel corso della Settimana della Croce Rossa, il Comitato Provinciale di Pisa organizza una "Mostra d'arte" con libera vendita di opere donate da rinomati artisti, il cui ricavato viene devoluto alle opere di beneficenza della C.R.I.
   
8 giugno 1968 Si svolge ali'Hotel Golf di Tirrenia il ballo di Gran-Galà a beneficio della C.R.I.
   
20 aprile 1969 Si svolge a Casciana Tenne la cerimonia della costituzione del Gruppo Donatori di sangue realizzato dal Cav.Uff. Lidamo Ciurli; inoltre viene inaugurato il caravan Opel Rekord che oltre al trasporto dei donatori può trasformarsi in autoambulanza.
   
ottobre 1969 Viene nominata ispettrice delle II.VV. di Pisa Maria Mainardi Premura.
   
22 aprile 1970 Presidente della C.R.I. di Fauglia è Remo Papini.
   
25 agosto 1970 Viene nominato Presidente della C.R.I. di Pisa l'Avv. Roberto Supino in sostituzione del Gen. Brig. Aw. Carlo Cagiati.
   
dicembre 1970 La C.R.I. di Casciana Terme raccoglie L. 70.000 per il Pakistan.
   
5 gennaio 1971 Presso la C.R.I. di Pisa la consorte del Prefetto, Sig.ra Adalgisa Conte e il Presidente del Comitato, Avv. Supino, consegnano pacchi dono alle famiglie bisognose.
   
1971 Terremoto di Tuscania.
   
18 aprile 1972 A San Giovanni alla Vena, il Presidente Danilo Bandecchi, inaugura una nuova autoambulanza. 
   
8 maggio 1972 Presso il Cinema Ariston di Pisa anteprima del film "La stangata". L' incasso viene devoluto all'opera assistenziale della Sezione femminile della C.R.I. 
   
1972 Terremoto di Ancona
   
novembre 1972 Presso il Comitato di Pisa viene inaugurato dal Presidente dei Pionieri Sig. Bongiorno, il Corso per Pionieri. Le adesioni sono circa 400.
   
1 luglio 1973 II Presidente della C.R.I. di CascianaTerme, Cav. Arturo Bicchierini, riceve dall'Unione Popolare Tedesca lo "Spillo d'oro" per l'interessamento e la cura delle tombe dei militari tedeschi.
   
5 maggio 1975 Al Cinema Astra di Pisa, a beneficio della C.R.I., anteprima del film "II seme del tamarindo". 
   
7 maggio 1975 La C.R.I. di CascianaTerme acquista un'autoambulanza FIAT 238, con i denari elargiti dalla Cassa di Risparmio di Volterra.
   
10 settembre 1975 L'Avv. Renato Tortorella subentra, quale Presidente C.R.I. di Pisa, all'Avv. Supino.
   
31 dicembre 1975 Viene nominata Ispettrice delle II.VV. di Pisa Nicoletta Ciangherotti.
   
6 aprile 1976
Al Cinema Astra di Pisa anteprima del film "II gabbiano Jonathan". L'incasso viene devoluto alla C.R.I.
   
6 maggio 1976 Terremoto del Friuli. La C.R.I. pisana invia tramite un aereo militare oltre 200 coperte, viveri e vestiario; viene anche raccolta la somma di L. 4.909.250 per i terremotati.
   
16 ottobre 1976 Visita di Donna Vittoria Leone Presidente Onoraria del Comitato Nazionale Femminile alla C.R.I. di Pisa.
   
15 gennaio 1977
Organizzato dalla C.R.I. di Scandicci (FI) si svolge nell'Aula Grande del Comune il "1° Convegno Nazionale dei VV.d.S.". Intervengono: II Presidente Nazionale della C.R.I. Prof. Carlo Masini, il Dott. Massimo Barra, il Dotti Francesco Caponi, nonché i rappresentanti dei vari Comitati e Sottocomitati d'Italia.
   
30 ottobre 1977 Viene nominata Ispettrice delle Il.VV. della C.R.I. di Pisa Letizia Del Punta da Cascina.
   
dicembre 1977 Presso la C.R.I. di Uliveto Terme viene organizzata una festa per bambini ed anziani. 
   
1978 Viene nominato Presidente della C.R.I. di Uliveto Terme il Sig. Ferruccio Taccola.
   
29 settembre 1979 Terremoto in Val Nerina.
   
23 novembre 1980
Terremoto in Campania e Basilicata (oltre 6.000 vittime) la C.R.I. di Uliveto Terme invia dei VV.d.S. Alla I.V. Franca Giannini, della C.R.I. di Pisa, viene conferito il Diploma di Benemerenza con medaglia, per il servizio di assistenza.
 
La C.R.I. di Pisa e i Sottocomitati della provincia raccolgono ed inviano vestiario, viveri e denaro per i terremotati.
   
1 febbraio 1982 Presidente di Fauglia viene nominato il Geom. Giuseppe Bernardini. 
   
7 aprile 1982 Parte dall'Aereoporto di Pisa l'Ospedale da Campo dell'E.I. per Beirut; viene inviato in Libano nell'ambito della Forza Multinazionale di Pace. L'attività del personale medico e paramedico sarà coadiuvata dall'alternarsi di 130 II.VV della C.R.I. L'Ospedale opererà fino al 26.02.1984. Alla I.V. Franca Giannini di Pisa viene conferita la Medaglia di Bronzo per il servizio prestato in Libano.
   
26 giugno 1982 Con Ordinanza Commissariale N. 311, viene nominato Presidente della C.R.I. di Uliveto Terme il Sig. Giuliano Pierini.
   
1983 Viene nominato Presidente della C.R.I. di S. Frediano a Settimo il Sig. Saverio Vagelli, coadiuvato dai seguenti Consiglieri: Sergio Falorni, Franco Pitti, Giulio Gianchetti, Giancarlo Tognoni e Luciano Simonelli.
   
agosto 1984 Su progetto del Dott. Francesco Caponi (Ispettore Regionale V.d.S.) la Croce Rossa della Regione Toscana istituisce, durante il periodo estivo, un posto di pronto soccorso nell'Isola del Giglio (rimarrà attivo fino al 1987).
   
10 dicembre 1984 Si conclude il 1 ° corso per Volontari del Soccorso C.R.I. a Pisa e viene istituito il Gruppo Volontari del Soccorso. Commissario del Gruppo VV.d.S. è il Sig. Franco Antonioli. Degli 11 volontari fondatori del Gruppo fa parte il Geom. Antonio Cerrai, che sarà eletto pochi mesi dopo Ispettore del Gruppo VV.d.S.
   
aprile 1985 Il Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa tramite il nuovo Gruppo VV.d.S. riattiva, dopo molti anni, il Servizio Sanitario con autoambulanza, utilizzando una FIAT 238 a tetto basso ottenuta in prestito dal Sottocomitato C.R.I. di San Giovanni alla Vena.
   
23 giugno 1985 Si costituisce presso la C.R.I. di S. Frediano a Settimo il gruppo Volontari del Soccorso. Ispettore Fabrizio Salvadorini Vice Ispettore Domenico Perruolo.
   
23 ottobre 1985 Durante l'esercitazione "PROTEX 85" (Livorno-Pisa), organizzata dalla Regione Militare Tosco-Emiliana nella quale partecipano le II.VV di Pisa e l' 86° G.S.M.L. delI'VIII centro di Mobilitazione C.R.I. di Firenze , il treno ospedale C.R.I n°5 viene fatto sostare per tre giorni in un binario della Darsena di Pisa.
   
29 novembre 1985 La C.R.I. di Casciana Terme immatricola una roulotte.
   
1 settembre 1986 II Presidente di Casciana Terme Cav. A. Bicchierini per motivi di salute rassegna le dimissioni. Viene nominato Presidente il Cav. Uff. Lidamo Ciurli.
   
22 novembre 1986 Inaugurazione del Museo della Croce Rossa Italiana a Campomorone (GE).
   
26 maggio 1987 La C.R.I. di Uliveto Terme ritira, per cessione, dalla C.R.I. di Bologna l'autoambulanza Volkswagen CRI 10832.
   
5 settembre 1987  La C.R.I. di Pisa partecipa alla festa di volontariato della di volontariato della Croce Rossa indetta dal Sottocomitato C.R.I. di "Val di Magra" S. Stefano Magra (SP)
   
6 settembre 1987 La C.R.I. di Pisa partecipa all'esercitazione "Sisma 87" che si svolge a Quarrata (PT)
   
15 ottobre 1987 Le II.VV. di Pisa partecipano all'esercitazione "Prorex "87" con l' VIII Centro di Mobilitazione e la R.M.T.E
   
6/7/8 novembre 1987 
Su progetto del Dott. Francesco Caponi e grazie ai fondi (L. 2.800.000) stanziati dal Sig. Alberto Perazzotti Presidente della C.R.I. di Scandicci-Le Signe, si svolge a Follonica (CR) il 1° Campo Addestrativo Regionale di protezione civile. Le unità di Pisa e di Follonica per organizzare il tutto s'impegnano per circa un mese. l'organizzazione viene coordinata dal Responsabile di Protezione Civile della Toscana Dorr. Marco Pisani, dall' Iispettore Provinciale di Grosseio Alessandro Agostini, dall'Ispettore provinciale di Pisa Geom. Anconio Cerrai.
Le unità CRI intervenute: Comitati di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa e Siena;
Sortocomitati di: Bagni di Lucca (LU), Casciana Terme (PI), Casriglione della Pescaia (GR), Donoratico (LI), Fauglia (PI), Follonica (GR), Fucecchio (FI), Quarrata (PT), Ravi (GR), Rignano sull'Amo (FI), San Frediano a Settimo (PI), San Vincenzo (LI), Scandicci-Le Signe (Fi), Venturina (LI), Versilia-Viareggio (LU).
   
1987  Le II.VV. di Pisa partecipano all'esercitazione di P.C. presso il C.O.D.A.M. di Marina di Massa. 
   
12 febbraio 1998 
Con Decreto Ministeriale (G.U. N° 132 del 7ngiugno 1988) "Affidamento all Associazione Italiana Croce Rossa del servizio di Pronto Soccorso Sanitario negli aeroporti civili ed in quelli aperti al traffico civile direttamente gestiti dallo Stato".
   
1 aprile 1988
La C.R.I. di Pisa inizia il servizio di Pronto Soccorso Sanitario presso Faeroporto civile "Galileo Galilei".
   
1 maggio 1988 Il Sottocomitato di Pontedera è retrocesso, viene nominato Delegato il Cav. Uff. Antonio Mattera Pigliano
   
15 giugno 1988
Nella ricorrenza dell'80° anniversario dell'Istituzione del Corpo Infermiere Volontarie le II.VV. di Pisa, predispongono in Piazza del Duomo una roulotte sulla quale miurano gratuitamente la pressione ai cittadini.
La C.R.I. Pisa acquista un battello pneumatico Eurovinil con seguenti caratteristiche: 
Misure 4,10x 1,90
Portata 4 persone
Motore fuoribordo Evinrude 25 HxP 521 c.c.
Dotato di barella Toboga, Radio VHF, Sirena e lampeggiatore.
   
8 novembre 1988  Le II.VV. di Pisa partecipano all'csercitazione "Emilia '88" (comune di Felino (PR) con l' VIII Centro di Mobilitazione e la R.M.T.E. 
   
1989  Viene nominata Ispettore dei VV.d.S. della C.R.I. di Uliveto Terme la Sig.ra Cristina Danesi. 
   
22/25 aprile 1989 La C.R.I. di Pisa organizza ed ospita la prima esercitazione regionale di P.C. C.R.I. Il campo è allestito nel parcheggio antistante gli impianti sportivi de "La Fontina" a Pisa in località S. Cataldo. L'esercitazione si articola in quattro giorni di intensa attività che vede simulazioni in varie zone della città. All'esercitazione partecipano oltre ai vari Comitati C.R.I. della Toscana , il Gruppo di Chirurgia d'Urgenza dell'ospedale S. Chiara di Pisa, il Gruppo Ultraleggero "C.D'Ascanio", un elicottero della Polizia di Stato, la 46^ Brigata Aerea di Pisa, i Vigili del Fuoco.
   
25 giugno 1989  La C.R.I. di S. Frediano a Settimo inaugura una nuova autoambulanza donata dalla Cassa di Risparmio di Pisa. 
   
22/24 sett. 1989  Durante la visita del Santo Padre Giovanni Paolo II, la C.R.I. organizza e coordina un massiccio Servizio Sanitario, fornendo anche l'autoambulanza privata con medico a bordo per Sua Santità nella notte del 22/23 settembre in Piazza dell'Arcivescovado presso il Palazzo Arcivescovile, dove alloggia il Papa. Nel tardo pomeriggio del 22, nella Cattedrale del Duomo di Pisa Sua Santità "riceve, in udienza privata, l'Ispettrice II.VV Sorella Let!zla Da Cina e l' Ispettore VV.d.S. Geom. Antonio Cerrai unitamente ad altre Autorità Civili e Militari. Durante la Messa al campo celebrata da Sua Santità in Piazza del Duomo nel pomeriggio del 24 settembre di fronte a migliala di fedeli, compresi anziani e disabili, la C.R.I. di Pisa organizza una Sala Operativa Mobile su un proprio autobus per il coordinamento, con radio VHF portatili, delle autoambulanze e delle Squadre Sanitarie in servizio nei settori della platea. La C.R.I. organizza inoltre un ospedale da campo nella retrostante Piazza Cocco Griffi, presso la quale vengono soccorsi cittadini prevalentemente colpiti da insolazione o per escoriazioni da caduta. Dal Presidio Medico avanzato C.R.I. i pazienti vengono poi ricoverati presso il vicino Ospedale Santa Chiara.
   
3 ottobre 1989  Le II.VV. di Pisa partecipano ali'esercitazione "Ex Toscana '89" con l' VIII Centro di Mobilitazione e la R.M.T.E. 
   
16/26 dicembre 1989
Romania, sollevazione popolare contro il regime di Nicolae Ceausescu.
II Comitato Provinciale C.R.I. costituisce la Sede Operativa C.R.I. ed Autoparco Provinciale di Pisa in via Pietrasandna 16 1/A .
   
8 gennaio 1990 In collaborazione con la Marina Militare Italiana e la Protezione Civile, la C.R.I. invia in Romania, tramite la nave S. Marco, un carico di 800 tonnellate tra medicinali, viveri e vestiario. Sulla nave sono imbarcati anche 27 volontari (Corpo Militare, II.VV., W.d.S.), porto di sbarco Costanza.
   
1 febbraio 1990 Ha inizio presso la C.R.I. di Pisa il 5° corso per II.VV.
   
10 febbraio 1990 Viene nominata Vice Ispettrice delle II.VV. della C.R.I. di Pisa Gina Brogi Bargagna.
   
16 febbraio 1990 La C.R.I. di Casciana immatricola la FIAT campagne la CRI 9849.
   
22 aprile 1990
Viene inaugurata la nuova sede della C.R.l. di Casciana Terme (una delle più funzionali della Toscana, valore commerciale 600.000 milioni c.a.) e viene intitolata una via ad Henry Dunant.
 
Ricevuti dal Presidente Cav. Uff. Lidamo Ciurli, intervengono il Commissario Generale della C.R.l. Dott. Luigi Giannico, il Prefetto di Pisa Dr. Marino, il Sindaco Dino Poggi, il Presidente di Pisa Avv. Renato Tortorella e l' Ispettore Provinciale dei VV.d.S. Geom. Antonio Cerrai. Sono presenti i rappresentanti dei Sottocomitati di Canneto, Fauglia, Pontedera e San Frediano a Settimo. Durante la manifestazione, sfilata del Gruppo Storico Sbandieratori e Balestrieri di Volterra, nel pomeriggio concerto nella Chiesa Parrocchiale della banda dell' Aeronautica Militare.
   
28 maggio 1990 La C.R.I. di Cascina inaugura l'autoambuìanza FIAT UNO targata CR1 9913.
   
30 maggio 1990 Muore, a seguito di una grave malattia, l'Ispettore Provinciale delle Il.VV. di Pisa Sorella Letizia Da Cascina Del Punta Cristiani. Sarà sostituita nell' incarico dalla Sorella Gina Brogi Bargagna, già Vice Ispettrice Provinciale Il.VV. di Pisa.
   
15/22 settembre 1990 Nella provincia di Pescara si svolge l'Esercìtazìone Nazionale di Protezione Civile dei Volontari del Soccorso C.R.I. I Volontari della C.R.I. di Pisa partecipano con vari automezzi fra cui un autobus FIAT 306 adibito a sala operativa mobile ed un autocarro FIAT ACP 70. Il campo N° 5 al quale partecipa la C.R.I. della Toscana è allestito presso il campo sportivo di Tocco da Casauria (PE).
   
19/20 ottobre 1990 I Volontari della C.R.I. di Pisa partecipano alla Esercitazione di Protezione Civile interforze denominata "Europa 90" a Civitavecchia (RM) alla presenza del Presidente della Repubblica. Presso il campo alestito all' iterno di una caserma militare di Civitavecchia, il Presidente della Repubblica visita la Sala Operativa Mobile della C.R.I. allestita sun un autobus FIAT 306 ed elogia l'operatività del mezzo, allestito interìnamente dal personale volontario della C.R.I. di Pisa.
   
dicembre 1990  Nella rada di Livorno il traghetto "Moby Prince" della Moby Lines si schianta contro la Petroliera "Abruzzo" dell'AGIP. Dei 141 nomini dell'equipaggio del "Mobv Prince" sii solo un mozzo, gli altri muoiono nell'incendio. Nei giorni dopo la sciagura, il personale della C.R.l. di Pisa accoglie e sostiene psicologicamente i familiari delle vittime che vengono accompagnati dall'aeroporto di Pisa a Livorno.
   
21 aprile 1991 Viene inaugurata dalla C.R.l. di Casciana Terme l'autoambulanza FIAT Ducato, targa CRI 13142. 
   
27 aprile 1991  Viene in augura fa dalla C.R.l. di Casciana T. l'autoambulanza FIAT Ducato, targa CRI 13450. 
   
maggio 1991 Quattro Volontari del Soccorso della C.R.l. di S. Frediano a Settimo partecipano ali opera di ricomposizione e riconoscimento delle salme, nonché all'assistenza ai familiari delle vittime della "Moby Prince".
   
giugno-luglio 1991 Migliala di profughi albanesi sbarcano in Italia.
   
24 giugno 1991 Presso la C.R.l. di Uliveto Terme, viene inaugurata la nuova autoambulanza FIAT Ducato CRI 13187 acquistata con il contributo della Cassa di Risparmio di Pisa. Sono presenti il Sindaco Jacopo Genovesi, l'On. Giacomo Maccheroni, l'On. Mario Biasci, il Consigliere Regionale Pizzi
   
1991 La C.R.l. pisana inizia l'opera di assistenza ai profughi albanesi giunti nella provincia con il personale delI' VIll Centro di Mobilitazione C.R.l.
   
07 ottobre 1991 Le II.VV. di Pisa partecipano all'esercitazione "Siena '91", organizzata dalla R.M.T.E., presso l'aeroporto di Ampugnano (SI).
   
18 dicembre 1991 Parte da Bari per Durazzo (Albania) la 1^ aliquota del Contingente Italiano "Pellicano", composta da 794 uomini e 6 II.VV.
   
1992 Viene nominato Ispettore dei VV.d.S. della C.R.I. di Uliveto Terme il Sig. Maurizio Tommasi.
   
7 aprile 1992 Ha termine la Presidenza del Sig. Giuliano Pierini alla C.R.l. di Uliveto Terme. Con Ordinanza Commissariale N° 4298, il Geom. Antonio Cerrai viene nominato Commissario
   
11 maggio 1992 Con Delibera Commissariale N° 4462, Fauglia viene declassata a delegazione. Delegato e l' Amm. Francesco Savio.
   
19 maggio 1992 
In Italia giungono numerosi profughi della Bosnia-Erzegovina. Alla Caserma Mameli della Polizia Stato in via S Francesco a Pisa, vengono ospitati quelli provenienti dai campi di prima accoglienza di Catania. La C.R.I. di Pisa con Volontari del Soccorso ed Infermiere Volontarie svolge il compito di assistenza socio-sanitaria ai profughi durante la loro permanenza presso la caserma P.S. e successivamente trasporta i detti profughi presso vari comuni della provincia di Pisa, utilizzando un proprio autobus accompagnato da un' autoambulanza di soccorso.
   
12 maggio 1992  Nasce alla C.R.I. di Pisa il "Nucleo Sommozzatori", formato da 10 VV.d.s. con brevetto PADI. 
   
1 agosto 1992  II Pronto Soccorso Aeroportuale C.R.I. gestito da Pisa, è incrementato da 10 a 15 medici.
   
10 ottobre 1992  Delegato di Pontedera viene nominato il Cav. Nicola Mastropasqua. 
   
novembre 1992 Parte dalla C.R.I. di S. Frediano a Settimo una squadra per la raccolta di profughi nell'ex Jugoslavia ma deve fermarsi a Trieste, causa i bombardamenti in corso.
   
gennaio 1993
Fauglia invia in Jugoslavia una squadra con viveri e vestiario.
 
Otto VV.d.s. della C.R.I. di S. Frediano a Settimo si recano in Croazia e consegnano alla Croce Rossa di Rijeka (Fiume) L. 10.000.000 e 4.500 Kg. fra vestiario e alimenti. Mezzi impiegati: 1 Autobus e 1 Autocarro FIAT Daily.
   
febbraio 1993 La  I.V. di Pi,, Franca Giannini, parte per l'Albania per prestare servizio a Valona.
   
marzo 1993 Viene ricostituita la C.R.I. di Guardistallo, delegato Mario Bianchi.
   
26 aprile 1993 I Volontari della C.R..I. di Pisa Partecipano all'esercitazione di Protezione Civile denominata "Emervol3" che si svolge ad Alessandria.
   
aprile 1993 La C.R.I. di Guardiselo dispone di 25 VV.d.S. che hanno frequentato regolarmente il corso. Ispettore dei VV.d.S. viene nominato il Sig. Claudio Ulivieri.
   
5 giugno 1993 Cessa il Conimissariamento di Uliveto Terme, viene nominato Presidente (Ord. Comm. 6662) il Sig. Beno Braccianti (figlio di Alberto).
   
agosto 1993 Fauglia invia in Jugoslavia una squadra con viveri e medicinali.
   
settembre 1993 Nei boschi dì Calci divampa un furioso incendio, tra i numerosi volontari si distinguono 6 VV.d.S. della C.R.I. di Pisa.
   
8 ottobre 1993 La frazione Acciaiolo del Comune di Fauglia, subisce un alluvione. I VV.d.S. soccorrono la popolazione.
   
29/31 ottobre 1993 Si svolge a Casciana Terme l'esercìtazione provinciale "Emervol Pisa '93", coordinata dall'Ispettore Regionale dei VV.d.S. Geom. Antonio Cerrai, Partecipano le unità C.R.I. di Casciana Terme, Fauglia, Montecarinì Val di Cecina, Pisa e San Frediano a Settimo.
   
novembre 1993 Otto VV.d.s. della C.R.I. di S. Frediano a Settimo consegnano alla Croce Rossa di Buje (Croazìa) L. 15.000.000 e 8.500 Kg. fra vestiario e alimenti. Mezzi impiegati: 1 Autobus, 1 Autocarro FIAT Daily, 1 Autocarro Iveco, 1 FIAT Uno, 2 Autoambulanze FIAT Ducato.
   
2/3/4/5 gennaio 1994 La C.R.I. di Casciana invia a Rijeka (Fiume), in Croazia un autocarro con viveri e medicinali. I componenti della spedizione sono: Alessio Finozzi, Eugenio Finozzi. Giovanni Galleschi (C.R.I. San Frediano a Settimo), Alfredo Giannoni, Franco Terreni e Don Ernesto Testi.
   
aprile 1994 
Fauglia invia una squadra di VV. d.S.  in Jugoslavia.
 
Nasce alla C.R.I. di Pisa il gruppo O.P.S.A. responsabile Andrea Guerrini
   
17 aprile 1994 La C.R.I. di Uliveto Terme inaugura la FIAT Campagnola CRI A587 (dismessa dall'Esercito) completa di carrello corredato di computer, apparati radiotrasmittenti, attrezzi vari e la nuova autoambulanza Volkswagen  CR1 13834 donata dalla Società Acque e Terme di Uliveto.
   
14 maggio 1994 Dott. Bargagna è nonnuato Commissario dei VV.d.S. della Delegazione di Santa Luce.
   
9 giugno 1994 Viene nominato Ispettore dei VV.d.S. di Uliveto Terme il Sig. Ferruccio Taccola.
   
29 giugno 1994 Slovenia e Croazia si dichiarano indipendenti.
   
8/9/10 luglio 1994 La C.R.I. di Casciana Terme invia in Croazia il proprio personale con un secondo carico di viveri e medicinali nella città di Licki Osik.
   
4 settembre 1994 La C.R.I. di Casciana Terme inaugura l'autoambulanza 4x4, targa CRI 1386.
   
ottobre 1994
Il Piemonte è colpito da una devastante alluvione. La C.R.I. di Pisa organizza una raccolta di generi di conforto per la popolazione alluvionata ed invia alcuni volontari sui luoghi dell' emergenza.
 
La C.R.I. di Uliveto Terme invia alcuni VV.d.S. ed unautoambulanza ad Alessandria.
 
In località Cinquale (MS) le acque fuoriuscite dalla tracimazione del lago di Porta, costringono molti abitanti ad abbandonare le pioprie abitazioni. La C.R.I. di Pisa si dislingue per un massiccio intervento dei propri Volontan del Soccorso, prontamente intervenuti e dotati di mezzi di protezione civile.
   
26 ottobre 1994  Viene inaugurata a Fauglia un' autoambulanza FIAT Ducato, targata CRI 13964. 
   
9/10/11/12 novembre 1994 
l Sottocomitati di Casciana Terme e Fauglia inviano una squadra di soccorritori nella zona alluvionata del Cinquaic (MS).
 
Una squadra composta da 8 VV.d.S. di S. Frediano a Settimo, prestano la propria opera di soccorso nella zona alluvionata di Montignoso-Cinquale. Mezzi impiegati: 1 Autoambulanza FIAT Ducato, 1 FIAT Campagnola,
 
 4 VV.d.S. della (C.R.l. di S. frediano a Settimo, con unautoambulanza FIAT Ducato, partecipano all'opera di soccorso nelle zone alluvionate del Piemonte. 
   
11 novembre 1994  Nell'aeroporto Militare di Pisa si svolge la cerimonia della consegna della Medaglia d'Oro al V.M. ai congiunti dei caduti italiani a Kindu (Congo), presente il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Tra i caduti insigniti il Cap.le C.R.I. Rafìacle Soru.
   
22 dicembre 1994  Quale contributo per gli alluvionati del Nord Italia, la C.R.I. di Casciana Terme raccoglie la cifra di L. 1.199.000.  
   
1995 
Fauglia invia una squadra di soccorritori ad Alessandria.
 
Il presidente Leonardo Bulleri ristruttura compleiamente la sede di S. Giovanni alla Vena.
 
La famiglia Taccola, di Uliveto Torme, mette a disposizione a titolo gratuito, un terreno da adibire a parcheggiio automezzi C.R.I.
   
1 gennaio 1995  In collaborazione con la Piscina Comunale di San Giuliano (PI), inizia il 1° corso interno con rilascio del brevetto FIN di salvamento in acqua, (durante gli anni 1996/97/98/99, sempre in collaborazione con la Piscina Comunale di San Giuliano, vengono effettuati 71 corsi per il conseguimento del brevetto FIN). 
   
8 agosto 1995 La C.R.I. di Casciana Tenne immatricola l'autocarro IVECO ACL 75 con targa CRI-A973.
   
1996 Alla C.R.I. di Uliveto Terme arrivano varie sovvenzioni da parte di: Coop di Uliveto, Unicoop di Pontedera, Banco di Credito Cooperativo di Fornacette Ag. Uliveto, Banca Popolare di Novara Ag. di Lugnano, Banca Toscana Ag. Vicopisano.
   
gennaio 1996 Una squadra di 8 VV.d.S. della C.R.I. di S. Frediano a Settimo, consegna materiale vario alla Croce Rossa di Rijeka (Fiume). Mezzo impiegato 1 Autobus.
   
1 marzo 1 996 Si tiene presso la C.R.I. di Pisa il 2° corso di P.C., avrà termine il 27 maggio.
   
20 giugno 1996
L'Alta Versilia è colpita da un nubifragio che distrugge case e strade nelle località di Cardoso, Ponte Stazzamese, Pietrasanta e Fornovolasco. L'emergenza, nella quale perdono la vita 11 persone, durerà 30 giorni. La C.R.I. partecipa all'emergenza nella gestione ammimstranva e nel coordinamento del Centro Operativo Misto di Protezione Civile (C.O.M.), con il proprio personale volontario civile e militare C.R.I. della Toscana e del vicino 10° C.O.D.A.M. di Marina di Massa. Interviene anche il 1 ° C.O.F. C.R.I. di Roma con la struttura di cucina campale containerizzata e con il potabilizzatore Water-Line che forniscono i pasti a tutte le organizzazioni governative e di volontariato, per tutta la durata dell'emergenza.
I pasti vengono portati nelle varie località di lavoro da personale C.R.l. per mezzo di un  elicottero dei Vigi del Fuoco. Le operazioni sono coordinate dal Delegato Regione alla Protezione Civile Geom. Antonio Cerrai di Pisa e dal responsabile del Nucleo Operativo Pierluigi Rossi di Arezzo. II Comitato Provinciale C.R.l. di Pisa ed i Sottocomitati C.R.l. di Fauglia, Casciana Tcrme, S. Frediano a Settimo ed Uliveto Terme forniscono automezzi e personale volontario, necessario alla copertura delle necessità operative della C.R.l. Per la prima volta viene sperimentato un modello di intervento coordinato fra C.R.l.
 
Vigili del Fuoco ed associazioni di volontariato, che sarà assunto ad esempio per la gestione delle emergenze da parte del Dipartimento della Protezione Civile. Il Commissario Straordinario C.R.l. Prof.ssa Mariapia Garavaglia e l'Ispettore Nazionale dei Volontari del Soccorso Dott. Massimo Barra, fanno visita al Campo C.R.l. allestito nel Campo Sportivo antistante la Villa Medicea di Seravezza, per sincerarsi di persona ed elogiare l'operato della C.R.l.
   
10 settembre 1996  Fauglia e elevata a Sottocomitato. Presidente L'Amm. Francesco Savio. 
   
28/29 sett. 1996  Si svolge a Casciana Terme l'esercitazione di Protezione Civile coordinata dal Responsabile C.R.l. Manuele Pugliesi. 
   
15 dicembre 1996  Viene ricostituita come Delegazione la C.R.l. di Pontasserchio. 
   
10 gennaio 1997 Ha inizio a Pontasserchio il 1° corso per V.d.S., durante il quale 45 iscritti opereranno anche nle campeggio di Tirrenia dove sono giunti 300 profughi albanesi.
   
15 gennaio 1997  Ha inizio presso la C.R.I. di Pisa il 7° corso per II.VV.
   
marzo 1997 A Pisa giungono circa 320 profughi albanesi, in maggior parte nuclei familiari con circa 300 bambini in età prescolare. Viene allestito un campo profughi presso il campeggio della Polizia di Stato di Marina di Pisa, dove giungono rulottes della Protezione Civile e  tende mensa messe a disposizione dalla C.R.I. di Pisa. I Comitati C.R.I. della provincia di Pisa, coordinati dal Comitato Provinciale C.R.I., partecipano all' accoglienza dei profughi e ne curano il vettovagliamento, l'assistenza sanitaria, la distribuzione di aiuti umanitari. L' attività di assistenza prosegue fino al mese di settembre per poi continuare presso la ex Colonia Barellai, dove i profughi sono assistiti fino al mese di dicembre. All' assistenza dei profughi partecipano, con grande spirito di servizio, i Volontari, le Infermiere Volontarie e le Patronesse della Sezione Femminile C.R.I. La C.R.I. gestisce anche l'amministrazione del Campo profughi per conto della Prefettura di Pisa.
   
20 aprile 1997 
La C.R.I. di Uliveto Terme inaugura i seguenti autoveicoli:
- Pulmino Ford Transit 9 posti CRI Al 281
- FIAT Panda4X4 CRI A 1083 (dismessa dall'esercito)
-Autobus FIAT 308/1. CRI Al 140 (usato, donato dal C.P.T. di Pisa)
-Autoambulanza Ford CRI 14459} (usata, acquistata dalla Pubblica Assistenza di Livorno)
-Autoambulanza FIAT Ducato CRI 14222 (usato)
-Autoambulanza FIAT Ducato CRI 14502 ceduta dalla C.R.I. di Roma (con un contributo della C.R.I. di Uliveto T. di Lire30.000.000)
Vengono altresì premiati con Medaglia al Merito e Di- plomi i Volontari del Soccorso. 
   
3 luglio 1997 Ricevute un autoambulanza ed un autovettura dalla C.R.I. di Pisa, inizia l'operarività di Pontasserchio con servizi sociali e trasporto dirizzati.
   
26 settembre 1997 Terremoto in Umbria
   
1997
Una squadra di VV.d.S. di Fauglla si reca in Umbria.
 
La C.R.I. di Uliveto T. partecipa alle operazioni di soccorso in Umbria con 8 VV.d.S. e 4 automezzi.
 
Una squadra di W.d.S. di Fauglia si reca in Versilia (Cardoso-Stazzema).
   
ottobre 1997 La C.R.I. di Guardistallo inizia un servizio Socio Sanitario di accompagnamento infermi a visite e terapie.
   
20/30 novembre 1997 La C.R.I. di Casciana Terme invia, a turni di due, 10 VV.d.S. al campo C.R.I. di Foligno.
   
20/30 novembre 1997
I VV.d.S. Ilda Favilli, Mariangela Favilli e Ci'mseppe Gani della C.R.I.di Guardistallo, prestano servizio presso il Campo pro-terremotari di Foligno.
 
6 VV.d.S. della C.R.I. di S. Frediano a Settimo, partecipano alle operazioni di soccorso in Umbria. Mezzi impiegati: 1 autoambulanza, 1 autovettura.
20 dicembre 1997 In applica/ione del nuovo Statuto C.R.I. (D.RC.M. 110/97) hanno luogo le prime elezioni per il rinnovo dei Presidenti e dei Consigli Direttivi del Comitato Nazionale e dei Comitati Regionali e Provinciali.
   
1998 Presso la C.R.I. di Guardistallo viene costituito il Gruppo Volontari di sangue (87 donatori).
gennaio 1998 Ha inizio il 2° corso per V.d.S. alla C.R.I. di Pontasserchio.
   
10 gennaio 1998 
Terminate le votazioni, viene eleno Presidente del Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa il Geom. Antonio Cerrai. Il consiglio e così composto:
-Geom Antonio Presidente
-Cav. Uff.Lidamo Ciurli Vice Presidente
-Geo. Antonio Taccola Consigliere
-Prof.  Sarerio Vagelli Consigkiere
-I.V. Gina Brogi Bargagna Consigliere
-Dott. Renato Franceschelli Consigliere (Prefettura)
-Avv. Laura Nassi Consigliere (Com. di Pisa)
-Cap.Dott Alessandro Pacchiarotti Consigliere (Com. di Pisa)
-Rag. Carlo Alberto Pagliai Consigliere
-Sig. Filippo Novi Consigliere
-Sig. Eugenio Finozzi Consigliere
   
15/31 gennaio 1998  La C.R.I. di Pisa organizza nelle sale del Museo della Primaziale la "Mostra Storica dal 1900 ad oggi", dove vengono esposti numerosi cimeli concernenti la C.R.I. 
   
febbraio 1998  Si costituisce alla C.R.I. di S. Frediano a Settimo il Gruppo Donatori di Sangue, delegato: Laura Giorgi. 
   
aprile 1988  L'Ente Cassa di Risparmio di Pisa dona al Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa un'autovettura FIAT Marea Diesel. 
   
10/20 aprile 1988 I VV.d.S. Ilda Favilli, Mariangela Favilli, Katia Mengozzi della C.R.I. di Guai-distallo prestano la loro opera al campo prò-terremotati di Foligno.
   
23apr.-1 maggio 1998 Durante l'Agrifiera di Pontasserchio la C.R.I. allestisce una tenda per propagandare i propri servizi ai visitatori.
   
11 maggio 1998  Proveniente da Bolzano giunge all'aerostazione di Pisa un carico di 100 quintali di latte inviato dalla C.R.I. di Bolzano alla C.R.l. di Pisa. Questa dovrà provvedere ad inviarlo alle popolazioni del Kosovo. 
   
giugno 1998 
Durante lo svolgersi delle manifestazioni del "Giugno Pisano", la C.R.I. è presente nella sala operativa attivata presso la Prefettura di Pisa. 
 
La C.R.I. di Guardistallo entra in possesso dell' autovettura CRI-A1680.
   
luglio 1998  Su richiesta della locale Diocesi, il sabato e la domenica, un gruppo di 15 ragadi viene trasportato dalla C.R.L di Pontasserchio ai Campi Solari dell' Alta Garfagnana. 
   
estate 1998 5 VV.d.S. della C.R.I. di S. Frediano a Settimo provvedono, tramite 2 autobus della G.R.I., al trasporto dei bambini bielorussi (provenienti dalle zone interessare dall'esplosione della Centrale Nucleare di Cernobyl) alle cure medico climatiche. Detto trasporto verrà effettuato anche nel 1999 e nel 2000.
   
26 luglio 1998  Viene nominato Ispettore dei VV.d.S. di Uliveto Terme il Sig. Luca Buonamini. 
   
31 luglio 1998  Per effetto dell'applicazione del nuovo Statuto C.R.I., i Sottocomitati vengono sciolti e la gestione amministrativa viene affidata al Comitato Provinciale di Pisa. 
   
1 agosto 1998  Il Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa istituisce i nuovi Comitati Locali di: Canneto, Casciana Terme, Fauglia, Guardistallo, Montecatini Val di Cecina, Pisa, Pontasserchio, San Frediano a Settimo e Uliveto Terme. Vengono confermate le Delegazioni C.R.I. di Ponte a Egola, Pontedera, San Giovanni alla Vena e Santa Luce. 
   
6 settembre 1998  La C.R.I. di Casciana Terme inaugura l' autoambulanza medicalizzata Citroen, targa CRI 14853. 
   
ottobre 1988 L'Ente Cassa di Risparmio di Pisa dona alla C.R.I. una centrale di Telesoccorso per l' assistenza domiciliare a persone anziane e disabili che vivono da sole. 
   
15 ottobre 1998 Il Consiglio Direttivo della C.R.I. di Pisa nomina il Dott. Carlo Bargagna Delegato provinciale di Protezione Civile.
   
30 ottobre 1998 Con delibera 223 del 30 ottobre 1998 del Presidente Generale, Rag. C.A. Pagliai viene nominato Direttore Regionale C.R.I. per la Toscana e lascia l'incarico di Direttore Provinciale C.R.I. di Pisa
   
7 novembre 1998 La C.R.l. di Uliveto Terme inaugura la sede ristrutturata.
   
8 novembre 1998
Ha luogo l'esercitazione nazionale di P.C. "Arno '52" La C.R.l. attiva la sala operativa predisposta presso la sede di Pisa.
 
La C.R.l. di Uliveto Terme, partecipa con 7 VV.d.S. e 3 automezzi.
   
29 novembre 1998 Sotto la guida del Dott. Bargagna una squadra di VV.d.S. della C.R.l. pisana partecipa all'esercitazione organizzata dalla Prefettura di Siena, che si svolge ad Acquaviva di Montepulciano (SI).
   
22 dicembre 1998
Con delibera N° 78 del Comitato Provinciale di Pisa viene costituita la Delegazione C.R.l. di Bientina. Delegato è il Sig. Piero Picchi e Commissario dei VV.d.S. il Sig. Alessandro Cerrai.
 
Viene costituita in comodato gratuito la ex Colonia Barellai di Calambrone, Viale del Tirreno 349, per essere destinata ad ospitare il Centro diurno di Socializzazione per Disabili "1864" realizzato ai sensi della Legge Regionale 72/94 - (delibera C.R.I. Pisa n° 72/1998).
 
Con delibera N° 0063/98 del 22/12/98, il Comitato Provinciale C.R.l. di Pisa, nomimi la Sig.ra Maria Luisa Fiore, consorte di S.E. il Prefetto Dott. Gianlorenzo Fiore, Presidente Onoraria della Sezione Femminile C.R.I. di Pisa.
   
dicembre 1998 La C.R.I. di pontasserchio inaugura un pulmino Porter Piaggio
   
31 dicembre 1998 L' Amm. Francesco Savio si dimette da Responsabile del Comitato locale di Fauglia.
   
1999
Dietro il personale interessamento del Presidente Cerrai il Ministero dell'Interno dona alla  C.R.l. di Pisa. n 6 tomezzi della Polizia di Stato, che vengono immatricolati e destinati alla Protezioneone Civile. Fra questi mezzi vi sono un autocarro 40 AR 8 4x4 ed una FIAT Uno attrezzata per le Unità Cinofìle.
 
Le II.W. di Pisa partecipano:
- Missione "Arcobaleno"
- Campo C.R.I. di Kukes, vi presta servizio la I.V. Giovanna Poggianti
- Ospedale Militare di Durazzo, vi presta servizio la l.V. Maria M. Volterrani
- Operazione Join Guardian K-Fort
- Ospedale Militare di Pec', vi presta servizio la I.V. Maria M. Volterrani.
   
1 gennaio 1999  Responsabile del Comitato Locale C.R.I. di Fauglia è nominato il Sig. Mario Novi. 
   
15 gennaio 1999  Ha inizio presso la C.R.I. di Pisa l' 8° corso per II.W. 
   
26 gennaio 1999 La Sig.ra Mariella Andreozzi è nominata Direttore Provinciale C.R.I., in sostituzione del Rag. Carlo Alberto Pagliai nominato Direttore Regionale C.R.I. della Toscana. II dipendente C.R.I. Milo Del Ry e nominato Consigliere Provinciale C.R.I. in sosiituzione del Rag. Carlo Alberto Pagliai, chiamato a dirigere il Comitato Regionale C.R.I. della Toscana a Firenze.
   
31 gennaio 1999  La D.ssa Barbara Malucchi del Comitato C:R:I: di Pisa, viene eletta Ispettrice Regionale VV.d.S. della Toscana in sostituzione del Dott. Francesco Caponi, diventato Presidente Regionale C.R.I. della Toscana
   
10 febbraio 1999
L' Ufficio di P.C. del Comitato di Pisa vista l'inclemenza del tempo, istituisce un servizio di emergenza per i senza dimora. Il progetto denominato "Senza fissa dimora, emergenza freddo" consiste nella distribuzione, presso l' Asilo Notturno comunale di via Contessa Matilde, di pasti caldi, coperte e indumenti.
 
Il Comitato Locale C.R.I. di Pisa ed altre Associazioni di volontariato svolgono il servizio per oltre una settimana.
   
8/14 aprile 1999 Su richiesta della S.A.T., i VV.d.S. del Comitato Locale di Pisa esplicano il "servizio disabili" che consiste nell'accompagnare passeggeri disabili su carrozzelle, dall'arrivo all' aeroporto di Pisa sino all' automobile e viceversa.
   
8 aprile 1999 Ha inizio l'operazione accoglienza profughi kosovari. I profughi provenienti da Skopje e diretti in Norvegia, in attesa del volo civile norvegese che li conduca a destinazione, stazioneranno per circa cinque ore nell'aeroporto di Pisa. Per venire incontro alle loro necessità, in un hangar viene allestito un posio di ristoro nel quale il personale della C.R.l. distribuisce alimenti forniti dalla S.A.T.. In un container è stata predisposta una postazione medica con la presenza continua di un medico e di una infermiera volontaria; la C.R.l. ha anche montato tré tende modello "austriaca" con 16 posti letto. In totale la C.R.l. pisana ha impiegato nell operazione, che è terminata il 16 aprile, 157 unità comprendenti Corpo Militare, II.VV., Sezione Femminile, VV.d.S., personale dipendente e medico dell' intera provincia di Pisa.
   
27 aprili 1999 

A Pisa inizia il corso sul tema "La malattia di Alzheimer: aspetti medici e problematiche assistenziali" organizata dell' Associazione Alzheimer A.I.M. A. di Pisa - C.R.l. Comitato Provinciale di Pisa, in collaborazione con la Clinica Neurologica dell'Universita, dell' Amministrazione Comunale e Provinciale e dei Servizi Sociali della Azienda U.S.L. 5 di Pisa. Il corso avrà la durata di 8 lezioni e finirà il 15 giugno.

   
maggio 1999  Si costituisce alla C.R.l. di S. frediano a Settimo il Gruppo della Prolezione Civile. Viene nominato quale Delegalo di Gruppo, il Sig. Alvaro Parola. 
   
25 maggio 1999  L'Ambasciatore di Norvegia in Italia, Sig. Geir Grung, invia al Presidente di Pisa geom. Cerrai una lettera di ringraziamento per quanto fatto dalla C.R.l. durante l'operazìone accoglienza kosovari. 
   
28 maggio 1999 Dalle ore 17.00 alle ore 21.00, presso l'autoparco della C.R.l. di Pisa, su richiesta del Prof. Giuseppe Evangelista della Cattedra dì Chirurgia d'urgenza e P.S. che è organizzatore del Corso annuale di perfezionamento universitario in "Tecniche sanitarie di P.S.", il personale della C.R.l. fa una dimostrazione di montaggio di tende modello "pagoda 5x10", "MPISS' e utilizzo di materiale in dotazione alle unità della C.R.l. della provincia.
   
20 maggio 1999 Inondazione della zona di Santa Croce sull' Arno, i VV.d.S. di Pisa intervengono insieme a quelli di Fucecchio.
   
maggio 1999 Alla C.R.I. di Pontasserchio vengono indette le elezioni e quale Responsabile Locale viene eletto Gabriele Del Monaco, Ispettore dei VV.d.S. Bruno Bommara.
   
2 giugno 1999 Tramite volo New York - Pisa giungono, spedite dalla Croce Rossa Americana, 600 casse contenenti Kg. 8.500 di carne bovina in scatola, che la C.R.l. di Pisa provvede all'inoltro alla C.R.l. presente a Skopje (Macedonia).
   
16 giugno Durante lo svolgersi della "Luminaria di S. Ranieri", il Comitato Locale di Pisa mette a disposizione 3 autoambulanze di cui una, con medico a bordo, attrezzata per la rianimazione. È stata disposta anche una postazione fissa di P.S., un natante nel fiume Arno e 2 squadre di VV.d.S. a piedi. Complessivamente sono stati impiegati 27 VV.d.S., 4 II.VV. ed un medico.
   
27 giugno 1999 Durante la manifestazione del "Gioco del Ponte", sono state messe a disposizione 4 autoambulanze di cui una, con medico a bordo, attrezzata per la rianimazione. E' stata disposta anche una postazione fissa di P.S., un natante nel fiume Arno e 2 squadre di VV.d.S. a piedi. Complessivamente sono stari impiegati 16 VV.d.S., 4 II.VV. ed un medico.
   
luglio 1999 La C.R.I. di Guardistallo inaugura un pulmino Ford Transit CR1-A2110. Viene utilizzato, durante il periodo estivo, poi il trasporto di anziani al mare e, nel periodo rimanente trasporta Donatori di sangue al centro Trasfusionale di Pisa.
   
8 luglio 1999
Responsabile del Comitato Locale C.R.I. di Pisa è nominato il Sig. Enzo Venturini in sostituzione del P.I. Carlo Tani.
 
Emergenza "Kosovo". In Albania il personale della C.R.I. di Pisa opera nel campo C.R.I. di Kavaje dove, oltre all'assistenza dei prorughi, svolge incarichi all'interno del C.O.M. colà operante nell'ospedale campale C.R.I. di Kukes, dove vengono ricoverati i feriti leggeri, mentre i pili gravi, tramite elicotteri, vengono trasferiti negli ospedali militari di Durazxo e Pec
 
Su richiesta della Caritas, personale della C.R.I. si reca a Skopije, con 4 voli militari (aerei C130)deila Regia Aeronautica Norvegese, per assistere e trasferire in Italia oltre 500 proriighi kosovari che, giunti in Italia, vengono accompagnati con autobus ed autoambulanze C.R.I. presso le loro destinazioni in Umbria.
   
9 luglio 1999 4 VV.d.S. di Pisa con 4 automezzi intervengono per domare l' incendio divampato nella pineta di Calambrone nelle adiacenze del camping "La Pineta". L'operazione dura dalle ore 13,30 alle 24.00.
   
26 luglio 1999 6 VV.d.S. di Pisa con 3 amomzzi operano dalle ore 18.00 alle 20.00 per spegnere l'incendio sulla SS. 1 Aurelia vicino al ristorante Mortellini.
   
27 luglio 1999 14 VV.d.S. di Pisa con 4 automezzi intervengono per domare l'incendio sviluppatesi nel comune di San Giuliano in località Le Capanne. Durata 2 ore.
   
31 lue.lio 1999 4 VV.d.S. di Pisa con 2 automezzi provvedono allo spengimento delle fiamme sviluppatesi nella stessa località del 26 luglio.
   
agosto 1999 La C.R.T. della provincia di Pisa invia un notevole quantitativo di generi alimentari al centro accoglienza "Banti" di Pratolino (FI), gestito dalla C.R.I. di Firenze e che ospita profughi albanesi.
   
estate 1999
10 VV.d.S. della C.R.I. di S. Frcdiano a Settimo partecipano al trasporto ed all'assistenza della popolazione Kosovara (profughi in fuga dalla guerra dei Balcani) nei vari centri di raccolta in Italia. Mezzi impiegati: 2 autobus.
 
6 VV.d.S. della C.R.I. di S. Fediano a Settimo partecipano al trasporto dei feriti kosovari nei vari presidi ospedalieri italiani. Mezzi impiegati: 2 autoambulanze.
   
1 settembre 1999 Il Comitato Provinciale C.R.I. di Pisa trasferisce la propria sede dal Lungarno Mediceo 40 a via Cardinale Maffì 28.
   
9 settembre 1999 Ore 17,15 incendio in località "Quattro venti" a Molina di Quonsa. Si recano in due turni complessivamente 5 VV.d.S. del gruppo di Pisa e 2 del gruppo di Ponrasserchio. Mezzi impiegati una Fiati campinola, una utoambulanza, un T-SK, e una vettura per il cambio. L'intervento è concluso alle ore 24.00.
   
10 settembre 1999 Ore 17,15 incendio ai bordi della S.S. 1 Aurelia nei pressi del "Tiro a volo" di Pisa. Sul posto operano 5 VV.d.S. di Pisa che, concluso l'intervento, ripartono alle ore 20.00.
   
21/24 ottobre 1999 6 VV.d.S. (2 di Pisa, 2 di Pontasserchio, 2 di Casciana Terme) partecipano al corso di 1 livello per operatori di antincendio boschivo (AIB). Il corso è stato organizzato dalla Regione Toscana e si svolge al Centro Regionale S. Giovannese Chiusdino (SI).
   
20/21 novembre 1999 
Si svolge a Firenze il seminario "Progressive Governance for the XXI Centuy (G8)". La C.R.I. di Pisa, in previsione dell'arrivo a Pisa di Capi di Staro degli otto paesi partecipanti, porenzia con 3 autoambulanze supplementari (una attrezzata a centro mobile di rianimazione) il Pronto Soccorso Aeroportuale C.R.I. di Pisa. 
Complessivamente all'operazione sono intervenuti 43 VV.d.S. (25 di Pisa, 8 di San Frediano a Settimo, 7 di Pontasserchio, 3 di Fauglia, 3 II.VV., 3 medici, 1 militare C.R.I.). Il coordinatore è stato il Delegato Locale alla P.C:. Bruno Mezzatela.
   
22 novembre 1999  II Commissariato di P.S. di Pontedera, richiede l'intervento dell'unità cinofila C.R.I. di Pisa per effettuare le ricerche di A.G. persona scomparsa il 10 novembre. Le ricerche danno esito negativo. 
   
25 novembre 1999  Dopo il nulla-osca del Comitato Centrale ha inizio a Pisa la missione denominata "Sole d'invemo" che consiste nel trasporto di circa 5 tonnellate di viveri e vestiario al Reparto di Sanità "Centauro" centro campale di Pec. 
   
25 novembre 1999 

La C.R.I. di Cannato cede a Guardistalo  un'autoambulanza Fiat Ducato CRI-A 12230. 

Il Comitato Centrale C.R.I. assegna alla C.R.I. di Pisa una nuova autoambulanza Citroen ]umper, che viene ritirata a Roma presso la Cittadella della Croce Rossa di via Ramazzini, dal Presidente C.R.I. Ceom. Cerrai e viene data in uso al Comiiatn C.R.I. di Canneto.
   
dicembre 1999
Alluvione nel Venezuela. II Comitato Locale di Pisa partecipa in qualità di cetrro di raccolta fondi e beni necessari agli alluvionati.
 
Come consuetudine dal 1994, presso la C.R.I. di Uliveto Terme, vengono distribuiti pacchi natalizi ai soci anziani.
   
27/29 dicembre 1999 Imperversa una forte libecciata lungo il litorale pisano. Su richiesta della Prefettura vengono inviate a Marina di Pisa 3 squadre di VV.d.S. per un totale di 16 persone (2 Fauglia, 6 Pisa, 6 Pontasserchio, 2 Uliveto Terme) che provvedono a presidiare le strade chiuse al trarfico, alla messa in opera dei sacchi di sabbia per impedire l'afflusso dell'acqua nella abitazioni, al drenaggio delle acque che hanno invaso case e scantinati.
   
29 dicembre 1999 Ha inizio lo stato di preallerta per i rischi e gli eventuali problemi per il "Millennium Bug". La C.R.I. di Pisa e l'Uffìcio di P.C. inviano alle varie unità della provincia le modalità per fronteggiare i possibili disagi determinati dal blocco dei vari sistemi informatizzati.
   
31 dicembre 1999  La C.R.I. di Pisa dispone di una squadra di 30 VV.d.S. abilitati ali'attività O.P.S.A., coordinatore è il Sig. Andrea Guerrini. Alla stessa data la C.R.I. di Pisa ha in forza 4 unità cinefile (dal 1996 ad oggi hanno effettuato 16 interventi operativi ed 11 tra esercitaziuni e manifestazioni) coordinatore provinciale è il Sig. Marzio Malucchi. 
   
7 febbraio 2000  Viene nominata Ispettrice delle II.VV. della C.R.I. di Pisa Maria Matilde Volterrani. 
   
10 febbraio 2000  L'Ispenrice II.VV. Volterrani è nominata Consigliere Provinciale C.R.I. in sostituzione della Sig.ra Gina Bargagna Brogi. 
   
28 febbraio 2000  La C.R.I. di Uliveto Terme acquista la nuova autoambulanza Cirroen Jumper CRI 5433. 
   
6 aprile 2000  il Centro per Disabili "1864" C.R.I. di Calambrone inizia la propria arrività, ospitando i primi 9 ragazzi disabili inviali dall'Azienda U.S.L. 5 di Pisa. Coordinarrice del Centro " 1864" e la Sig.ra Antonella De Vito.
   
19 aprile 2000 
II P.I. Carlo Torri è nominato Consigliere Provinciale C.R.I. in sostituzione del Prof. Saverio Vagelli, dimissionario. 
 
Il Presidente Provinciale C.R.I. assume ad interim la nomina di Responsabile del Comitato Locale C.R.I. di San Frediano a Settimo, in sostituzione del Prof. Saverio Vagelli, dimissionario.
   
maggio 2000 
Sono indette nuove elezioni alla C.R.I. di Pontasserchio.
Nuovo responsabile viene eletto Giacomo Stefani. Viene anche acquistata, grazie al sacrifìcio dei VV.d.S., soci, Enti e Comune di san Giuliano Terme una nuova autoambulanza.
 
Viene costituito presso la C.R.I. di S. Frediano a Settimo il Gruppo Pionieri, Responsabile è il Sig. Marco Bianchi.
   
7 maggio 2000 A Casciana Terme inaugurazione del FIAT Scudo per Servizi Sociali, targa CRI A 2263 (con contributo della Soc. delle Terme di Casciana S.p.a.) e del pulmino per trasporto Donatori Sangue Piaggio Porter, targa CRI A 2264 (con con tributo della Piaggio & C. - S.p.a.).
   
giugno 2000
Il Comitato C.R.I. di Uliveto Terme acquista una nuova autoambulanza Citroen Jumper.
 
In seguito a specifica richiesta del Presidente Cerrai, il Tribunale di Brindisi assegna alla C.R.I. dì Pisa un gommone di 8 metri con motore da 200 CV., proveniente da sequestro per trasporto di profughi clandestini. Il Comitato Centrale finanzia la trasrormazione del gommone in idroambulanza.
   
12 luglio 2000
La Prefettura di Pisa nomina il Dott. Enrico Ricci Consigliere Provinciale C.R.I., in sostituzione del Dott. Renato Franceschelli (delibera C.R.I. Pisa n° 92/2000).
 
Il Comune di Pisa nomina l'Arch. Ernesto Muscatello Consigliere Provinciale C.R.I. in sostituzione dell' Avv. Laura Nassi (delibera C.R.I. Pisa 11° 109/2000).
   
9 settembre 2000 A benefìcio dell' Associazione Toscana "Fibrosi Cistica" di Viareggio, organizzata dalla C.R.I. di Pisa e dei Comitati Locali della Provincia, si svolge a Pontedera una partita di calcio denomina "Partita del Cuore" fra la squadra provinciale C.R.I. e la Nazionale Artisti (cantanti, attori e presentatori).
   
7 ottobre 2000  Alla presenza delle Autorità Militari e Civili e alle varie associazioni, alla C.R.I. di Pontasserchio avviene l'inaugurazione di un autoambulanza e di un pulmino (ac- quistati con i fondi elargiti dall'Ente Cassa di Risparmio di Pisa). Nell'anno 2000 sono stati effettuati complessivamente 3.490 servizi e percorsi Km. 107.536. 
   
21 novembre 2000
Esercitazione di P.C. (possibile esondazionc del fiume Arno) indetta dai comuni di Vicopisano e Biemina. La C.R.I. di Uliveto Termo attiva la sala operativa con un centralinista e un operatore radio, tre equipaggi composti da 9 V.d.S. e impiegando i seguenti mezzi:
- FIAT Panda 4X4
- CR1 A1083 FORD Transit
- CRI Al 281 FIAT Campagnola
- CRI A587
effettuano inoltre opera di pattugliamento nelle vie di Lugnano e postazioni fisse sui ponti di Caprona e Lugnano, sul fiume Arno.
   
novembre 2000
Alluvione a San Giuliano Tenne, Pisa, Vicopisano, Bientina.
 
6 VV.d.S. e i pionieri della C.R.I. di S. Frediano a Settimo, con 1 FIAT Campagnola e 1 FIAT Uno, si recano nel comune di Nus (Valle d'Aosta) a portare soccorso agli alluvionati.
   
dicembre 2000
Ministero dell'Interno assegna nuovamenre alla C.R.I. di Pisa altri automezzi della Polizia di Stato, tra questi veicoli vi e un FIAT Ducalo Diesel adibito Ad ufficio mobile, completo di una torre faro e gruppo elettrogeno, vi è in oltre e una FIAT Panda 4x4 che viene ceduta alla C.R.I. di Casciana Terme.
 
4 VV.d.S. della CRI di S. Frediano a Settimo, con 1 FIAT Campagnol, partecipano all'opera di soccorso nella zona alluvionata della Valle del Serchio (LU).
   
9 dicembre 2000 Anche quest'anno si svolge, presso l' Hotel Margherita, l'annuale cena degli auguri organizzata dalla C.R.I. di casciana
   
23 dicembre 2000 Viene nominato Ispettore dei VV.d.S. di Uliveto il Sig. Flavio Taccola.

 

 

Pagina in costruzione

 

 

 

Lutto

 

Leonardo Giordani
 
Antonio Lazzaro
 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.