Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa
 
nastro tricolore
 

Con un po’ di emozione consegno a Paolo Minuti la prima Patente di servizio CRI a Volontario CRI con ridotta mobilità.
Dalla prossima settimana Paolo inizierà a svolgere servizi sociali ed istituzionali CRI, utilizzando una autovettura CRI Fiat Punto, dotata di doppi comandi al volante, donata da Simona Da Monte.


Questo è, per quanto ci risulti, il primo caso nella storia della CRI in cui l’autonomia resiliente da una disabilità e’ messa a servizio degli altri, grazie alle recenti modifiche al Testo Unico vers. 3.0 approvato dal Consiglio Direttivo Nazionale CRI il 25/07/2020 ed entrate in vigore il 01/08/2020.


Nel nostro percorso di crescita del Comitato CRI di Pisa, siamo passati dal pensare la disabilità come bisogno di assistenza, alla valorizzazione delle potenzialità di ciascuno. È questo che intendiamo esprimere ogni giorno anche con l’importante lavoro che facciamo da 20 anni presso il nostro Centro Diurno Cri 1864 attivo a Sant’Anna di Cascina (Pisa).
Ora è tempo che si accetti l’aiuto e l’impegno di chi, come Paolo, ha deciso di mettersi in discussione e a disposizione della CRI, pur con le proprie oggettive limitazioni fisiche, accedendo al ruolo dei Volontari CRI attraverso il corso base e poi acquisendo la Patente di servizio CRI per poter essere utile agli altri, anche operativamente.


Grazie Paolo per l’impegno, grazie Simona per la generosa donazione.

Antonio Cerrai

 

13092020 La prima Patente di servizio CRI a Volontario CRI con ridotta mobilitàjpg

 

 

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.