Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa
 
nastro tricolore
 

Entra in vigore il nuovo codice della strada. Cosa cambia 2021

 

A partire da oggi, 10 novembre, entrano in vigore nuove norme del codice della strada. Tra le novità introdotte sono previste nuove regole per i parcheggi per disabili e parcheggi rosa, per la circolazione dei monopattini elettrici; viene introdotto il divieto di pubblicità sessista o discriminatoria e l’obbligo di trasparenza sui proventi delle multe.

Le nuove disposizioni sono contenute nel decreto Infrastrutture, decreto legge 10 settembre 2021 n. 121 convertito nella legge 9 novembre 2021, n. 156.
Vediamo insieme quali regole cambiano nel codice della strada.

Parcheggi per le persone con disabilità
Dal 1° gennaio 2022 la sosta nei parcheggi contrassegnati dalle strisce blu saranno gratuiti per le persone con disabilità, se i posti a loro riservati sono esauriti. E per chi parcheggia in aree di sosta riservate al trasporto dei disabili il nuovo codice della strada prevede un raddoppio delle multe fino a un massimo di 672 euro e i punti decurtati passano da 2 a 6.

Parcheggi rosa
Il nuovo codice della strada prevede multe salate per chi occupa illegittimamente i parcheggi rosa, ossia quei parcheggi dedicati alle donne in gravidanza e ai genitori con figli entro due anni.

Monopattini elettrici
Come anticipato nel nostro articolo sono diverse le norme che regolamenteranno la circolazione dei monopattini elettrici. In particolare, viene prevista una velocità limitata di 20km/h nel strade urbane e di 6 km/h nelle zone pedonali, il divieto di sosta sui marciapiedi, la confisca dei monopattini truccati e l’obbligo di frecce e stop. Per maggiori approfondimenti, leggi l’articolo “Monopattini elettrici: in arrivo nuove regole”.

Attraversamento strisce pedonali
Il nuovo codice della strada prevede inoltre che nel caso di attraversamento sulle strisce pedonali, il conducente del veicolo deve prestare attenzione e dare precedenza non solo al pedone che sta attraversando ma anche al pedone che si accinge ad effettuare l’attraversamento.

Vietata pubblicità sessista

Le nuove norme introducono il divieto di qualsiasi forma di pubblicità ritenuta offensiva, sessista, violenta o discriminatoria. La violazione di tale norma comporta la revoca della relativa autorizzazione e l’immediata rimozione del cartellone o altro mezzo pubblicitario.

Trasparenza sui proventi delle multe
Per quanto riguarda i proventi delle multe, in ottica di maggiore trasparenza nell’utilizzo degli incassi, il nuovo codice della strada prevede che gli enti locali dovranno pubblicare una relazione annuale relativa alla destinazione dei proventi. Tale relazione dovrà essere pubblicata sul sito istituzionale dell’ente.

No a smartphone e tablet alla guida
Oltre al divieto dell’utilizzo del cellulare alla guida viene introdotto il divieto di utilizzo di qualsiasi dispositivo che comporti l’allontanamento delle mani dal volante, sia esso tablet, notebook o dispositivi similari.

Foglio rosa e neopatentati
La durata del foglio passa da 6 a 12 mesi. Inoltre, le nuove norme prevedono la possibilità per i neopatentati di guidare auto di grande cilindrata (oltre 55 kW/t e massima 70 kW), al primo anno, ma solo in presenza di un patentato esperto con la licenza da almeno 10 anni ma entro i 65 anni di età.

Guida senza patente
Per chi viene beccato alla guida ma senza patente con sé, permane la multa di 42 euro, scontata del 30% se la si paga entro 5 giorni, ma non c’è più l’obbligo di presentarsi fisicamente presso le Forze dell’ordine per esibire la patente.

Sosta auto elettriche per ricarica
La sosta delle auto elettriche dalle 6 alle 22 ai fini della ricarica dovrà avere la durata di 1 ora. Vietata la sosta per chi lascia la sua auto nelle zone riservate senza necessità di dover ricaricare l’auto.

Fonte: diritto.it

 

 

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.