Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

Sabato 1 Dicembre, in occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’Aids, i Giovani CRI di Pisa sono stati impegnati con un'attività di screening HIV ed Epatite C.
Croce Rossa Italiana e Villa Maraini onlus (Agenzia Nazionale di CRI per le politiche sulla Tossicodipendenza) hanno lanciato lo scorso aprile la Campagna Meet Test and Treat. Il rappresentante dei Giovani di Pisa, Salvatore Argese, che ha contribuito alla creazione della campagna nazionale la racconta così: “ Il Meet Test and Treat è una strategia sviluppata dal Dott. Massimo Barra, fondatore di Villa Maraini onlus, che mira a portare i test HIV ed Epatite C in strada a tutti coloro che difficilmente si recherebbero in ospedale. L'obiettivo principale è quello di raggiungere i così detti “Hard to Reach”, una grossa fetta di popolazione che vive abbandonata ai margini delle strade. Sinceramente quando un anno fa ho iniziato a lavorare sulla strategia, insieme agli altri membri del Tavolo Nazionale Permanente sulle dipendenze non avrei mai pensato che potesse riscuotere un così grande successo. Lo scorso anno proprio Pisa è stato il primo comitato a sperimentarla. A distanza di un anno l'esperienza è stata ripetuta da ben 40 comitati in tutta Italia.”

Quest’anno i test sono stati effettuati all'interno dell’ evento organizzato alla Stazione Leopolda di Pisa promossa da: Comune, Società della Salute zona Pisana, cooperativa Arnera, Centri aggregativi giovanile della zona Pisana, Associazione Salus, Casa della città “Leopolda" e dagli istituti scolastici Russoli, Carducci, Santoni e Da Vinci. Dalle 18.00 alle 02.00 sono stati effettuati 140 test rapidi attraverso digito-puntura:70 HIV ed altrettanti per Epatite C. Sono stati, inoltre, distribuiti 150 preservativi donati da Primex a Croce Rossa Italiana a tale scopo e materiale informativo in collaborazione con i volontari di Pinkriot Arcigay Pisa. Il successo dell'attività è anche merito dei 15 volontari tra cui 1 medico, 2 infermiere e una Psicologa che hanno tenuto testa all'alto flusso di gente allestendo, in corso d'opera, un secondo ambulatorio aggiuntivo. Essenziale è stata anche la disponibilità dell’ Azienda Ospedaliera Pisana ed in particolare delle Unità operative di Malattie infettive e di Epatologia che hanno messo a disposizione dei percorsi ambulatoriali privilegiati per coloro che avessero avuto bisogno di ulteriori controlli.
å©
“Tutto questo è stato possibile grazie alla fiducia e all’appoggio della Società della Salute che ci ha permesso di testare da giugno ad oggi un campione di circa 300 persone” prosegue Argese, “Il ringraziamento più grande non può che andare alla Presidente della sds Gambaccini che ha ribadito quanto sia importante continuare a parlare di HIV soprattutto fra i giovani e gli adolescenti e ci ha dato la possibilità di eseguire i test. Mi auguro davvero che questa collaborazione possa continuare, così da poter ampliare ancora di più il bacino di utenza per i test rapidi.”
Agnese Malloggi

 

Giornata HIV 2018

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.