Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa
Sabato 19 dicembre si è svolta la manifestazione "Il Mercatino delle Abilità"  presso il Centro Socio Riabilitativo L'Orizzonte di Via Derna a Pisa.
L'iniziativa è nata per rompere l'idea di una rete "centro - centrica", ma anzi mostrarsi aperti verso i cittadini dei quartieri ospitanti le varie realtà.
I mercatini si sono svolti nel giardino del Centro ospitante, un piccologioiello cittadino che è stato fatto rivivere grazie all'impegno dei residenti del quartiere, in collaborazione con la Società della Salute e il Comitato Senza Quartiere. Ovviamente non poteva mancare il nostro Centro diurno "1864" che ha esposto e messo in vendita i lavori fatti dagli utenti che hanno riscosso molto successo.

Ad intrattenere il pubblico c'era una rappresentanza dei Clown della "Brigata dei Nasi Sciolti": Pischello, Betulla, Polpetta, Maggiociondolo e Matisse un mix di volontari dei comitati di Pisa, Firenze e Scandicci.

I nostri clown hanno intrapreso un percorso che abbattesse le barriere partendo da  "La vecchia fattoria, Christmas edition" passando per "1,2,3 stella" e concludendo con balloon art, abbracci gratis, simpatici sketch e bolle di sapone giganti.
 
"La parte più emozionante per me è il Clowntagio, che non è soltanto il regalare un semplice naso rosso ma è il nostro modo per comunicare che quel naso rosso ci rende tutti uguali.... Non esistono più ragazzi con disabilità, genitori, operatori, responsabili o dirigenti; indossare quel naso abbatte ogni barriera ed inevitabilmente si diventa protagonisti di un'avventura magica che per qualche minuto ti porta a dimenticare i problemi della quotidianità." Pischello (Salvatore)
 
"1,2,3 stella è stata una bella sfida per noi perché la maggior parte degli utenti presenti aveva problemi deambulatori, ma nonostante ciò non ci siamo fatti fermare e aiutati dai genitori e dalle operatrici abbiamo dato vita ad un'entusiasmante e coinvolgente competizione" Betulla (Germana)
 
"Per la prima volta mi sono cimentata nella creazione di bolle giganti mettendo in pratica ciò che avevo imparato a Rimini, anche se le condizioni atmosferiche non giocavano a mio favore è stato comunque emozionante regalare un po' di "magia" ai preseti." Polpetta (Benedetta)
 
Si chiude, quindi, con un bilancio del tutto positivo il primo anno di attività degli Operatori del Sorriso della Toscana, un anno all'insegna della formazione e alla ricerca di nuove collaborazioni che ha spinto i volontari coinvolti in questo progetto a mettersi in gioco in prima persona, perché citando Chaplin:
"Un giorno senza sorriso è un giorno perso."
 
 
 
 
 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.