Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

19 gennaio 2017 Emergenza neve e terremoto in Centro Italia: proseguono senza sosta le attività di Croce Rossa.
 
La priorità rimane quella di garantire la sicurezza di tutti e ripristinare le vie di comunicazione. Giornate di intensissime operazioni, in Centro Italia da parte della Croce Rossa Italiana, impegnata in coordinamento con la Protezione Civile nel fronteggiare l’emergenza neve di questi giorni, cui si sono aggiunte le forti scosse di terremoto del 18 gennaio (ben quattro al di sopra della magnitudo 5). 
Quasi 250 i volontari e operatori CRI, entrati in azione con 93 veicoli.

La situazione più critica è in Abruzzo, dove una slavina ha travolto una struttura alberghiera alle pendici del Gran Sasso: circa trenta i dispersi e, al momento, almeno una vittima accertata.
Mentre proseguono le operazioni di soccorso, il comitato CRI di Penne, la cui sede è stata adibita a COC, sta collaborando con il Comune ed il 118 e le squadre di supporto psicologico sono pronte ad intervenire.
Un altro disperso è stato registrato a Campotosto (Aq) ed un anziano di 83 anni è rimasto vittima del crollo della sua stalla a Castel Castagna (Te).
 
La priorità rimane quella di garantire la sicurezza di tutti e ripristinare le vie di comunicazione. Giornate di intensissime operazioni, in Centro Italia da parte della Croce Rossa Italiana, impegnata in coordinamento con la Protezione Civile nel fronteggiare l’emergenza neve di questi giorni, cui si sono aggiunte le forti scosse di terremoto del 18 gennaio (ben quattro al di sopra della magnitudo 5). 
Quasi 250 i volontari e operatori CRI, entrati in azione con 93 veicoli.

La situazione più critica è in Abruzzo, dove una slavina ha travolto una struttura alberghiera alle pendici del Gran Sasso: circa trenta i dispersi e, al momento, almeno una vittima accertata.
Mentre proseguono le operazioni di soccorso, il comitato CRI di Penne, la cui sede è stata adibita a COC, sta collaborando con il Comune ed il 118 e le squadre di supporto psicologico sono pronte ad intervenire.
Un altro disperso è stato registrato a Campotosto (Aq) ed un anziano di 83 anni è rimasto vittima del crollo della sua stalla a Castel Castagna (Te).

La Sala Operativa Nazionale della Croce Rossa Italiana, in contatto costante con la DiComaC di Rieti ed il Dipartimento di Protezione Civile, rimane in collegamento continuo con i comitati CRI locali. In provincia di Teramo, sono stati inviati 8 operatori SMTS (Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali) con due mezzi fuoristrada a disposizione del 118; giunta sul territorio un’ambulanza 4x4, mentre è previsto anche l’arrivo di tre motoslitte dalla Valle d’Aosta. Mezzi e risorse in azione nella provincia di Chieti, dove verrà messa in funzione una pompa idrovora per fronteggiare l’esondazione di alcuni corsi d’acqua. Su tutto il territorio regionale, i volontari e operatori della Croce Rossa sono impegnati nelle attività di soccorso e di assistenza della popolazione, lavorando per ristabilire i contatti con persone irrintracciabili a causa delle condizioni meteo: il piccolo comune di Cellino Attanasio, in provincia di Teramo, è stato raggiunto dalla squadra SMTS di Giulianova percorrendo circa 3 chilometri a piedi e con l’aiuto della ciaspole. Sono 300 le brande, complete di coperte, messe a disposizione per i vari centri di accoglienza in fase di allestimento.

Si lavora senza sosta anche nella zona di Amatrice e Accumoli, utilizzando veicoli idonei allo spostamento sulla neve: molte persone e nuclei familiari, che nelle scorse ore erano rimasti isolati, sono stati finalmente contattati. Anche qui, sono giunte due ambulanze 4x4, 6 operatori SMTS e quattro fuoristrada. Tra le criticità più acute affrontate, i tanti anziani che vivono da soli, ai quali è stato fornito ogni genere di assistenza.

Il Centro Operativo Comunale di Amatrice è attivo senza sosta ed in coordinamento con la DiComaC di Rieti per la predisposizione di tutti i piani operativi da mettere in pratica nelle prossime ore.

Anche per la giornata di giovedì si prevedono forti nevicate, con la speranza di un miglioramento a partire da venerdì: i volontari e operatori della Croce Rossa, insieme ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile e a tutti coloro che sono impegnati nella gestione dell’emergenza, sono pronti a continuare e potenziare ogni attività che possa contribuire alla sicurezza delle persone e ad un tempestivo ritorno alla normalità.

 

 

 

 

 

Lutto

 

Leonardo Giordani
 
Antonio Lazzaro
 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.