Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

Conferenza stampa al Comune di di Pontedera per consegna mezzi di soccorso per il Senegal

Importante iniziativa di solidarietà che coinvolge Vigili del Fuoco e Croce Rossa Italiana, nell’ambito del progetto “Alì e Asha per il Senegal”.

L'iniziativa di solidarietà internazionale, che consiste nella donazione di mezzi di soccorso, è patrocinata dal Comune di Pontedera ed ha il supporto dell'ASHA, l'Associazione Sportiva degli Handicappati di Pontedera.
Il tramite per questa donazione è Mouhamed Ali Ndiaye, cittadino senegalese, pontederese di adozione dall’anno 2000, già campione italiano di boxe dei supermedi, nominato dal suo paese d'origine "Ambasciatore di buona volontà" per i disabili.

Giovedì 19 luglio alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Pontedera si terrà la Conferenza Stampa che illustrerà l'atto di donazione di n.2 autobotti dei Vigli del Fuoco e di n.2 ambulanze della Croce Rossa a favore della città Santa di Touba, in Senegal, il centro religioso più importante del Paese che è sprovvisto di tali mezzi.

 

 

Senegal

 

 

Come riferisce Mouhamed nella sua lettera di ringraziamento: “ Le due ambulanze saranno affidate alla Association des Handicapes de Touba, alla presidentessa M.me Ma'lmouna Mbacke. La Città conta oltre trecento disabili. Le due autobotti, utilizzabili per trasporto di acqua potabile, aspirazione in caso di allagamenti e spegnimento incendi, saranno consegnate alle autorità religiose e civili di Touba per i locali Vigili del Fuoco”.

Le autobotti e le ambulanze saranno spedite, via nave, dal porto di Livorno al porto di Dakar. L’Associazione Touba Ca Kanam e la comunità senegalese hanno sostenuto i costi della spedizione.·

In occasione della conferenza stampa Mouhamed Ali Ndiaye donerà la medaglia e la cintura di campione italiano di boxe ai Vigli dl Fuoco e alla Croce Rossa, come riconoscimento per il gesto umanitario compiuto.

Mouhamed, che abita a Pontedera da 18 anni assieme alla moglie e ai figli, ha ottenuto la nomina di “ambasciatore di buona volontà” grazie all’aiuto fornito con l’invio in Senegal di mezzi e ausili per i disabili.
Ha lavorato come volontario presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Pisa e attualmente è impiegato alla Croce Rossa Italiana.

“I mezzi che sono stati donati sono stati dismessi in Italia, ma sono ancora ben funzionanti e -con le sue parole - in Senegal possono fare la differenza tra salute e malattia, tra abbandono e sostegno ed anche tra la vita e la morte”.

 Alessandra Pollina

 

 

Lutto

 

Leonardo Giordani
 
Antonio Lazzaro
 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.