Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

XXVIII Giornata Mondiale del malato
Lunedì 11 Febbraio 2019 si è svolta a Pisa la Giornata Mondiale del Malato. La celebrazione, coordinata da UNITALSI, è culminata con la Santa Messa celebrata in Duomo dall’Arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, alla presenza di malati accompagnati dalle associazioni del territorio.
Molte le Associazioni di Volontariato coinvolte, gli Enti, le Case di Riposo, le Strutture di accoglienza per disabili che hanno partecipato alla Giornata, fra cui Croce Rossa Pisa. 
Il Duomo era gremito di fedeli.
L’organizzazione della Giornata è stata condotta da UNITALSI e ogni Associazione aveva il proprio ruolo: i volontari e le allieve del Corpo Infermiere Volontarie di Croce Rossa Pisa si sono occupati del servizio esterno ovvero accompagnare i disabili e gli ammalati all’entrata e all’uscita dalla Cattedrale.
L’evento, di grande valenza sociale e umana, come ogni anno ha raccolto moltissime persone ammalate o disabili e costituisce una occasione di incontro e sostegno reciproco fra le varie associazioni che si dedicano alla cura dei malati.

XXVI Giornata Mondiale del Malato 4818

Foto di repertorio

Papa Francesco, nel suo discorso tenuto in merito alla Giornata del Malato ci ricorda l’importanza della cura degli infermi: ‘In occasione della XXVII Giornata Mondiale del Malato, che si celebrerà in modo solenne a Calcutta, in India, l’11 febbraio 2019, la Chiesa, Madre di tutti i suoi figli, soprattutto infermi, ricorda che i gesti di dono gratuito, come quelli del Buon Samaritano, sono la via più credibile di evangelizzazione. La cura dei malati ha bisogno di professionalità e di tenerezza, di gesti gratuiti, immediati e semplici come la carezza, attraverso i quali si fa sentire all’altro che è “caro”.

Alessandra pollina

 

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.