Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

Il gesto di unità dei volontari: divise scambiate. "Siamo un'unica squadra"
I vertici di Croce Rossa, Pubblica assistenza e Misericordia hanno 'incrociato' le casacche.

Pisa, 2 gennaio 2019 - La loro notte e la loro mattina al lavoro. Sono i soccorritori delle associazioni di volontariato pisane che con un unico coordinamento hanno coperto le ore più critiche correndo da una parte all’altra della città: per fortuna non ci sono stati episodi particolari se non interventi per il troppo alcol e le abbuffate. In piazza XX Settembre, uno dei punti clou della festa organizzata dall’amministrazione comunale, tre i presidi, quello della Pubblica assistenza (Alessandra Scatena, Alessio Fenech e Silvia Chiti), quello della Misericordia con Sonia Baroni, Ilaria Conforti, Martina Curzi, Barbara Testa e Paolo Pini e, il terzo, della Cri (Nicola Venturini, Alessandra Fabbiani, Lorenzo Falciani e Daniel Giannelli).

CRI Misericordia PA di Pisa

E anche i vertici delle associazioni di Pisa si sono uniti per Capodanno. Per la "consueta fantastica ricorrenza" i tre (Antonio Cerrai, presidente della Croce Rossa Italiana - comitato di Pisa, in servizio su ambulanza Blsd, Daniele Vannozzi, presidente della Pubblica Assistenza Pisa, in servizio su ambulanza medicalizzata, Enrico Dini, commissario della venerabile arciconfraternita di Misericordia e Crocione di Pisa, in servizio per un trasferimento al Meyer di Firenze), «iniziano l’anno in turno e #insieme»: «si sono volutamente scambiati le divise creando un’accozzaglia di colori, forse fastidiosa per gli occhi ma che dona vivacità ai nostri cuori» augurandosi «un ulteriore anno all’insegna della collaborazione che, a Pisa, ci rende unici!!!».

antonia casini - andrea valtriani
Lanazione

 

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.