Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

banner manovre salvavita1

 

Questo progetto nel 2009 è stato nominato dal Presidente del Rotary International  Dong Kum Lee come uno dei migliori 10 progetti del mondo con tanto di certificazione ricevuta dall'Italia e di un riconoscimento internazionale  assegnato al Dott. Marco Squicciarini in qualità di padre del progetto.

Nel 2010 poi c'è stato l'ingresso della multinazionale CAPGEMINI in questo progetto, tramite l'interessamento del direttore del marketing Dott.ssa Raffaella Poggio, di questa azienda che ha oltre 100mila dipendenti nel mondo.Tutto nasce un giorno quando la dottoressa rischia di perdere il figlio per una ostruzione da corpo estraneo, ma fortunatamente riesce a disostruirlo in maniera fortuita.Si informa via internet e trova sulla sua strada il progetto manovre disostruzione di Croce Rossa.Viene a Roma a frequentare il corso Manovre Disostruzione Pediatriche tenuto dal Dott. Marco Squicciarini, e ne comprende appieno il valore assoluto.
CAPGEMINI entra nel progetto in maniera importante, tanto da inserire nel portale un'area dedicata (http://www.it.capgemini.com)  a questa mission continuando ad avvicinare ed informare sempre piu' persone.Il progetto è talmente tanto apprezzato anche all'interno della multinazionale che in ogni sede in Italia viene fatto il corso a tutti i dipendenti ed ai loro familiari nell'ambito del "People Care" , con un ritorno molto importante.

A questa importante crescita del progetto si aggiunge un fattore importante: il dott. Marco Suqicciarini si accorge che nonostante il costo del corso sia volutamente bassissimo ( 25 euro+ iva a persona) è ancora troppo poco e ci vuole qualcosa di piu' penetrante nella società.
Qualcosa che avvicini ancora di piu' la società a questa delicatissima tematica.
Esiste molta diffidenza verso i corsi di primo soccorso, tutti pensano che "non puo' capitare a me", e non ci si rende conto dell'importanza di queste manovre fino a che non si vedono e non si conoscono i numeri dei decessi evitabili.
Sviluppa ed promuove una "Lezione Interattiva sulla Manovre disostruzione" , che non è altro che una dimostrazione promozionale di 2 ore gratuita presso scuole, uffici, municipi dove dopo un'ora di teoria vengono fatte vedere e provare le manovre ai genitori, alle insegnanti alle maestre agli operatori scolastici.

Questa innovativa attività divulgativa poi si somma ad un'altra importante operazione di formazione a livello Nazionale.Il Dott Squicciarini insieme con il Dott. Paride Ferrazza ( medico ed istruttore con anni di esperienza nella formazione ) inizia a creare eventi formativi nazionali dai grandi numeri.Vengono formati oltre 2200 istruttori in 28 mesi in tutte le regioni italiane, vengono nominati dei Referenti Regionali e dei Referenti Provinciali creando una vera e propria rete di formazione innovativa e senza precedenti.

Questa attività formativa ed  informativa comincia a dare i suoi frutti: si cominciano a salvare bambini perché hanno visto le manovre in tv ( molti interventi del Dott. Marco Squicciarini e dei volontari riescono in pochi minuti a far comprendere le manovre a milioni di persone) ed arrivano lettere e testimonianze di mamme che iniziano a salvare i propri figli da morti certe per soffocamento.

Verso la fine del 2010 poi con l'incontro di Grazia Passeri e la sua Associazione Salvamamme Salvabebè si apre un nuovo capitolo: il Dott. Marco Squicciarini apre la campagna "SEMPRE A PANCIA IN SU".Grazia Passeri si occupa di sociale da oltre 20 anni ed ha una grande esperienza, la sua associazione collabora da molti anni con la Croce Rossa e riceve da tutti i Municipi di Roma mamme con problemi di ogni tipo e lei fornisce a tutti vestitini per loro, per i loro piccoli, cibo,assistenza psicologica e tanto altro.
La campagna  "sempre a pancia in su" combatte le morti in culla insegnando alle neo mamme piccole ma fondamentali nozioni che erano inserite nelle Linee Guida del Sonno Sicuro.
Nasce cosi' un sodalizio ancora piu' costruttivo nel panorama  Nazionale.Molte mamme hanno imparato a far dormire il bambino a pancia in su per il primo anno di vita e cosi' , come in USA hanno ridotto di molto ( circa il 60%) le morti in culla.Nessuno aveva mai pensato a scriver eun manualetto e renderlo fruibile a TUTTI con poche e semplici regole salvavita.

Mentre prima del 2007 quando un  bambino perdeva la vita era solito sentire la frase " è stata una tragica fatalità", ORA se ciò malauguratamente dovesse accadere la gente dice " non conosceva le manovre corrette per disostruire un bambino  secondo le nuove linee guida ed in tutta sicurezza ".
Questo è un passaggio importante perché ci

da la misura del grande lavoro che Croce Rossa Italiana  ha fatto e fa sul territorio ogni giorno.

A chi si avvicina a questi corsi la certezza che si puo' vivere una vita piu' tranquilla, a noi di Croce Rossa il compito di mettere in campo tutte le nostre risorse per ridurre a zero tutte le morti evitabili per il NON SAPERE.







Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.