Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa
 
nastro tricolore
 
“L’aspetto di Pisa mi piace assai più di quel di Firenze. Questo lungarno è uno spettacolo così bello, così ampio, così magnifico, così gaio, così ridente che innamora: non ho veduto niente di simile né a Firenze, né a Milano, né a Roma, e veramente non so se in tutta l'Europa si trovino vedute di questa sorta.
Vi si passeggia poi nell'inverno con gran piacere, perché v'è quasi sempre un'aria di primavera: sicché in certe ore del giorno quella contrada è piena di mondo, piena di carrozze e di pedoni: vi si sentono parlare dieci o venti lingue, vi brilla un sole bellissimo tra le dorature dei caffè, delle botteghe piene di galanterie e nelle invetriate dei palazzi e delle case, tutte di bella architettura. Nel resto poi, Pisa è un misto di città grande e di città piccola, di cittadino e di villereccio, un misto così romantico, che non ho veduto mai altrettanto. A tutte le alte bellezze, si aggiunge la bella lingua.”
Giacomo Leopardi, 12 novembre 1827, Lettera alla sorella Paolina
 
 
Pisa è un museo a cielo aperto ma anche una città viva e moderna i cui ritmi e la quotidianità sono scanditi da un'intensa vita giovanile. Gran parte della vita notturna e di quella studentesca si svolge nel centro cittadino dei Borghi e sui Lungarni, in Piazza Dei Cavalieri e nella famosa Piazza Dei Miracoli.
La grandezza dell'antica Repubblica Marinara di Pisa si riflette nei ponti, nei palazzi e negli interni affrescati come in un'offerta museale di grande rilievo: nel Museo dell'Opera del Duomo, in quello della Grafica, del Palazzo Reale e della Certosa di Calci. Il centro medievale è ricco di chiese, portici e locali.

Pisa ha dato i natali a noti pittori ed è tuttora un importante centro di arte contemporanea. Vicino alla Stazione ferroviaria vanta il magnifico murale “Tuttomondo” di Keith Haring, mentre la fontana di Piazza della Stazione è del grande Arnaldo Pomodoro.
Importante base navale al tempo di Roma, Pisa deve la sua nascita come città al popolo Romano che seppe sfruttare la sua posizione strategica come porto. Allora infatti, Pisa sorgeva sul mare, alla confluenza tra l’Arno e il Serchio, nell’attuale parte nord della città.
Ebbe il suo periodo di massimo splendore dall’XI al XIII secolo; importante centro culturale sia nel passato che nel presente, con l'Università fondata nel 1343 e la famosa Scuola Normale Superiore.
 
La fortuna di questa città dipende dalla sua felice posizione geografica al centro di una rete di percorsi marittimi e fluviali, e ad un entroterra ricco di un'ampia gamma di prodotti enogastronomici; situata in una posizione strategica per visitare l’intera Toscana, senza rinunciare alla bellezza del mare. Oltre che per il turismo culturale, quasi a rinnovare la tradizione che la lega indissolubilmente al mare, Pisa è infatti anche meta di turismo balneare, comprendendo nella sua municipalità sia luoghi come Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone, insignite per la quarta volta della Bandiera Blu, sia il litorale toscano che fa parte del meraviglioso Parco naturale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli.
 
Nell'ambito del progetto “Volontariato & Vacanza”, presso il comitato C.R.I. di Pisa, è possibile prendere parte a “Mare e Volontariato”, progetto rivolto a tutti i Volontari C.R.I. desiderosi di svolgere la loro attività trascorrendo almeno una settimana nel nostro Centro Operativo e Balnerare di Marina di Pisa.
 
 

 

COeB Pisa tramonto

 

Volontariato e vacanza - progetto estivo “Mare e Volontariato”.

L’avventura del COeB, Centro Operativo e Balneare della Sede Territoriale Litorale del Comitato di Pisa, nasce da una riflessione nel corso degli anni, rivolta principalmente all’intento di creare uno spazio significativo per ampliare e potenziare l’offerta di servizi, attività e di impegno sociale che da sempre il Comitato di Pisa riserva al proprio territorio. L’idea era quella di valorizzare la struttura, con l’obiettivo di promuovere percorsi di formazione rivolti ai soci/volontari CRI, spazi per lo svago ed il tempo libero, in un contesto che permettesse anche alle persone con vulnerabilità di fare esperienze di vacanza, mare e spiaggia nel nostro litorale. Un progetto ambizioso ma animato dalla determinazione e volontà del Presidente del Comitato e di tutti i volontari CRI disposti ad impegnarsi affinché questo proposito potesse diventare una realtà di tutti. Da 15 anni è attivo in questo contesto il progetto estivo Co&B: “Mare E Volontariato”. L’esperienza si rivolge a tutti i volontari C.R.I. che abbiano il desiderio di offrire la propria disponibilità trascorrendo almeno una settimana o più nel nostro Centro Operativo & Balneare.

 

“Ho passato questi giorni in una quiete profonda, disteso in una barca al sole. Tu non conosci questi luoghi: sono divini. La foce dell’Arno ha una soavità così pura che non so paragonarle nessuna bocca di donna amata. Vorrei rimanere qui a cantare. Ho una volontà di cantare così veemente che i versi nascono spontanei dalla mia anima come le schiume dalle onde”.
Gabriele D’Annunzio, Lettera a Teves, 7 luglio 1899.
 
 
 
Volontariato e vacanza presso altri Comitati CRI
 

Comitato Altipiani 

 

 

 
 
 
 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.