Croce Rossa Italiana - Comitato di Pisa

Il viaggio verso il “Premio Castel Gandolfo 2019”, Tagliente presenta Antonio Cerrai presidente del Comitato della Croce Rossa Italiana di Pisa, relatore al Convegno organizzato a Castel Gandolfo.

Antonio Cerrai 1

Al convegno sul tema: “La persona umana come valore fondante del nostro ordinamento Costituzionale”, programmato per le ore 17.00 del 25 gennaio, è previsto anche l’intervento di Antonio Cerrai presidente del Comitato della Croce Rossa Italiana di Pisa

Il Sindaco Milvia Monachesi, e gli organizzatori del “Premio Castel Gandolfo 2019”, la giornalista Chiara Rai, collaboratore per l’area metropolitana de Il Messaggero e Maria Grazia Piccirillo dell’Associazione Culturale e di promozione Sociale “Culturiamo”, per affrontare il tema della importanza dell’ascolto delle persone che versano in una condizione di disagio economico, hanno chiesto al prefetto Francesco Tagliente di parlare anche del “Servizio di ascolto e sostegno dei soggetti che versano in situazioni di disagio originate da motivi economici…” attivato a Pisa.

A relazionare sul tema il prefetto ha chiamato anche il presidente Antonio Cerrai. Gli abbiamo chiesto di tracciarne il profilo. Ecco come ce lo ha presentato.

Antonio Cerrai, nella veste di presidente del comitato provinciale della Croce Rossa di Pisa, è stato punto di riferimento per la soluzione di alcune criticità per la comunità pisana negli anni in cui ho svolto il ruolo di rappresentante di Governo nella Città della Torre. Posso definirlo un eccellente rappresentante della CRI al servizio della gente e delle Istituzioni cittadine, regionali e nazionali il suo impegno rivolto ai bisogni quotidiani delle persone in difficoltà è stato significativo anche come supporto del Servizio di ascolto e sostegno delle persone in difficoltà istituito dopo il suicidio di un imprenditore colpito dalla crisi economica.

Cerrai ha promosso e realizzato importanti progetti sociali rivolti alla ricerca della autonomia e della autosufficienza delle persone svantaggiate e al sostegno ai cittadini in situazione di vulnerabilità derivanti da problemi temporanei o da situazioni cronicizzate

Importanti risultati sono stati ottenuti nell’abito del sostegno alle famiglie con disabili, nelle attività domestiche e di auto sostentamento, nella mobilità e l’utilizzo dei mezzi pubblici, alla conoscenza del valore dei soldi ed autonomia negli acquisiti quotidiani essenziali, all’uso dei computer anche per l’inserimento lavorativo che ne determina una sostanziale autonomia economica.

Una attenzione particolare anche alle tematiche giovanili, attraverso le quali Cerrai motiva e sostiene i giovani che promuovono con lui progetti sperimentali a Pisa, che talvolta vengono presi a riferimento nazionale

Il presidente Cerrai è anche docente e direttore dei Corsi per operatore sociale generico, rivolti ai volontari che intendono partecipare alla progettazione e gestione di Sportelli sociali di ascolto e di attività a sostegno delle vulnerabilità.

Fonte: agenparl

 

 

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.